Piemonte, Liguria e Valle d’Aosta saranno sempre più fedeli alleate nella difesa della sicurezza alimentare. A questo scopo si è svolto a Torino l’incontro tra l’assessore
regionale alla sanità, Mario Valpreda, e i colleghi della Liguria, Claudio Montaldo, e Valle d’Aosta, Antonio Fosson. L’obiettivo era creare un più stretto raccordo tra gli
orientamenti programmatici delle tre regioni e lo sviluppo delle attività dei laboratori dell’Istituto zooprofilattico. In questa direzione è stata confermata l’intesa
interregionale in materia di sicurezza alimentare e di sanità pubblica veterinaria, con particolare riferimento alle attività e alle funzioni dell’istituto.
“Vanno ridefinite ‘ ha dichiarato Valpreda ‘ le funzioni del consiglio di amministrazione, momento di sintesi tra i programmi delle singole regioni e le azioni della sanità pubblica
veterinaria, che devono trovare un punto di riferimento preciso nelle attività dei laboratori dell’istituto”.
In questo senso i tre assessori hanno condiviso l’ipotesi di trasferimento dell’istituto nel polo universitario agrario e veterinario di Grugliasco, nella convinzione che le attività di
ricerca applicata potranno integrarsi in modo produttivo con le attività didattiche di base proprie dell’ateneo.

www.ansa.it