SIGEP, prima giornata… parliamo di caffè

SIGEP, prima giornata… parliamo di caffè

Rimini, 18 gennaio 2020

Dopo un’ora di coda, finalmente siamo riusciti ad entrare in Fiera… e siamo andati alla ricerca di un buon caffè…

Sono 5 le filiere di Sigep 2020:
gelato, pasticceria, cioccolato, caffè, panificazione.

Con il caffè che sta conquistando sempre più spazio. Così, nella prima puntata di chi abbiamo visto a Rimini, partiamo proprio dalla bevanda più consumata al mondo. La sezione, infatti, presenta una grande esposizione con una straordinaria rassegna che parte  dalle piantagioni nei paesi d’origine attraverso tutte le fasi della lavorazione, seguendo diverse modalità di estrazione del caffè sino alla degustazione della bevanda.
 Con questa particolare vetrina, arricchita dai più prestigiosi marchi del Made in Italy, la manifestazione completa l’offerta espositiva rivolta ai bar/pasticcerie, bar/gelaterie, caffetterie e coffe&bakery, valorizzando al meglio tutte le connessioni tra le diverse merceologie.

Oltre allo svolgimento di tutte le finali delle competizioni del circuito Internazionale WCE (World Coffee Events), promosso dall’associazione di Speciality Coffee Internazionale.

Come il Campionato Italiano Baristi (CIBC), Campionato Italiano Latte Art (CILA),  Campionato Italiano Coffee in Good Spiritis (CICS), Campionato Italiano Brewers Cup,  Campionato Italiano Roasting, Campionato Italiano Cup Tasting  e  Campionato Ibrik.

Da segnalare, infine, la presenza, lunedì 20, dalle ore 10.00 alle ore 15.000, del Presidente del Consorzio di Tutela del Caffè Espresso Italiano Tradizionale, Giorgio Caballini di Sassoferrato, per parlare delle attività del Consorzio e in particolare sull’iter di candidatura del Caffè Espresso Italiano Tradizionale a patrimonio immateriale dell’Unesco voluta proprio dal Consorzio.

KIMBO
Pad. A2 – stand 035

Essere il simbolo del caffè italiano e ambasciatore della tradizione napoletana dell’espresso nel mondo, beh, comporta anche degli obblighi – a quanto pare, piacevoli – come, per esempio, quello di allestire uno stand – 160 mq di area espositiva – dai toni caldi e accoglienti, per ricevere i propri ospiti, rendere piacevoli le numerose degustazioni e masterclass previste nel ricco programma di eventi per Sigep 2020. E, poi, essere rappresentati dal vertice dell’azienda, come Giovanni Romano che per tutto il periodo fieristico chiacchiererà – per un napoletano non si può utilizzare un termine diverso – con ospiti, clienti e quanti vorranno assaporare un caffè “come Cristo comanda”.
Il cuore dello stand è la zona dedicata all’Espresso, con tutte le 15 miscele Kimbo dedicate alla linea bar, caratterizzate da origini selezionate in oltre 20 paesi della fascia tropicale della terra e da diversi profili di tostatura, per venire incontro alle esigenze di una clientela sempre più attenta e selettiva, amante dell’eccellenza italiana nel mondo. Grande attenzione, poi, per l’area Bio, dedicata alle miscele fortemente orientate alla sostenibilità, per degustare Kimbo Bio Organic Fairtrade, una esclusiva miscela coltivata nelle migliori piantagioni biologiche di Nicaragua, Perù, India e Tanzania.

Si può assistere anche alla dimostrazione delle metodologie di estrazione tra le più attuali e trendy del momento: nella zona Brew Bar c’è spazio al pour over, come la V60, una metodologia di hand brewing di grande successo, e la Cuccuma, la tradizionale caffettiera napoletana reinventata da Kimbo in chiave più innovativa e internazionale. Entrambi i metodi di estrazione vedranno come protagonista Kimbo Eletto, il caffè 100% arabica, realizzato con le migliori miscele provenienti da Brasile, Colombia e Kenya.
Tra le novità, ci sono le risposte alle nuove esigenze dei consumatori sempre più propensi a sperimentare bevande innovative: il 20% dei consumi al bar riguarda infatti orzo, tè, infusi, bevande calde e ginseng.

Quest’ultimo, in particolare, rappresenta la terza bevanda più acquistata, dopo l’espresso e il cappuccino. In tale contesto si inserisce la linea di bevande calde in capsule compatibili con le macchine Nescafè®** Dolce Gusto®**. Kimbo lancia otto nuove bevande in capsula senza glutine, senza lattosio, senza grassi idrogenati e no OGM per andare incontro ad un consumatore sempre più interessato ai prodotti “free from”. La linea include cinque diverse varianti a base di ginseng, una proposta zenzero e limone, il Golden Milk e l’orzo biologico.
Fra gli eventi, una masterclass dedicata al ruolo del caffè nel bartending tenuta da Lucio D’Orsi e Lorenzo Fallovo; e l’incontro, il 20 gennaio, con lo chef stellato Gennarino Esposito, nell’ambito della masterclass “Kimbo 5 origini in 5 modi di bere il caffè”, per presentare la nuova miscela Kimbo 5 Origini, il blend realizzato con le migliori qualità di caffè arabica.

CAFFE’ MORETTINO
Pad 1 – booth 06

Morettino, storica torrefazione di Palermo che festeggia quest’anno i cento anni di attività, presenta a Rimini il racconto della propria terra in un’esperienza sensoriale che parte dal caffè, declinato in tutte le sue sfaccettature, dall’espresso al filtro, in blend e singole origini al “Morettino Coffee Lab”, il progetto che propone una “rivoluzione culturale” nel consumo del caffè, più consapevole e rispettoso della materia prima. Il Morettino Coffee Lab, infatti, nasce per diffondere la cultura autentica del caffè, raccontando le peculiarità delle origini e affidando un ruolo di protagonista al consumatore, chiamato a scegliere sia la tipologia di caffè che vuole bere che la modalità di preparazione (espresso, moka o filtro), in funzione delle caratteristiche sensoriali che desidera.
Il Morettino Coffee Lab propone nuovi confini del mondo del caffè: dall’espresso ai metodi di preparazione “slow” più diffusi al mondo, passando per la Moka, dal mondo della coffee mixology agli abbinamenti sensoriali tra cibo e caffè, mettendo sempre al centro la materia prima, sia in miscela che in singole origini di puri Arabica d’altura, tostate in maniera lenta ed eco-sostenibile attraverso il sistema ad aria calda pulita Morettino.

LAVAZZA
Pad A1 stand 081

In uno stand di 200 mq interamente rinnovato nel design e nella struttura, oltre alla caffetteria e agli spazi espositivi per hotel e ristoranti, Lavazza presenta una nuova area esperienziale dedicata al Training Center. In pratica, il più grande laboratorio internazionale dedicato al caffè, alla formazione, all’innovazione e alla ricerca. Presente con oltre 50 sedi in tutto il mondo, 7 in Italia, formando i migliori professionisti del settore e diffondendo la cultura dell’espresso Made in Italy, il Training Center Lavazza rappresenta un luogo d’eccellenza nell’universo del caffè. In quest’area ci si immergi in una Coffee Experience unica e indimenticabile oltre a momenti dedicati a degustazioni rese speciali dai professionisti Lavazza.
L’area caffetteria ha come fulcro le due linee di punta: la gamma sostenibile iTierra!, con le miscele iTierra! Brasile, iTierra! Colombia, iTierra! Brasile Extra Intenso e iTierra! Selection. La gamma premium iTierra! unisce l’alta qualità delle miscele dei paesi d’origine alla sostenibilità etica e ambientale; la Classic Collection: il grande classico dell’offerta Lavazza, che ritorna in una veste contemporanea creata per i professionisti del fuori casa, dedicata a tutti gli amanti ed estimatori dell’autentico espresso tradizionale italiano. In particolare, si degustano Top Class, Gold Selection e Gran Espresso, le tre miscele speciali di grande personalità e ricco profilo sensoriale. E, infine, altre due eccellenze Lavazza: la miscela biologica certificata UTZ Lavazza Alteco, un blend delle migliori arabica di montagna e di pregiate robusta selezionate e coltivate in aree incontaminate; e l’esclusivo Lavazza Kafa, un caffè monorigine 100% arabica di altissima qualità che nasce nella foresta etiope di Kafa, da dove il caffè ha avuto origine e dove tutt’oggi cresce spontaneamente con un intervento dell’uomo davvero minimo.

GRUPPO CIMBALI
Pad. D1 stand 077

Un viaggio immersivo e coinvolgente è quello che offrono LaCimbali e Faema, ambasciatori del made in Italy nel mondo e punto di riferimento per la coffee community internazionale, andando alla scoperta, per esempio, di Faema President e Faema Prestige, reintepretazioni di due modelli iconici degli anni ’60 e ’70, dallo stile unico e dal design fortemente distintivo con numerose nuove soluzioni tecnologiche ed ergonomiche barista friendly, a LaCimbali M100 Attiva, modello che valorizza la creatività del barista e le caratteristiche di ogni singola miscela e monorigine, specialty coffee compresi. E ancora, Faema E71E, macchina firmata Giugiaro Design che esalta la manualità e l’esperienza del barista per un’estrazione a regola d’arte, la preview di LaCimbali S60, combinazione perfetta di tecnologia e soluzioni smart connected, e LaCimbali S20 e LaCimbali S30, superautomatiche d’avanguardia e soluzioni perfette per le location che richiedono un’offerta ampia e variegata per soddisfare ogni gusto della clientela.
Riiflettori accesi, inoltre, sulla MUMAC Academy Arena, un vero e proprio hub esperienziale dedicato alla cultura del caffè a cura dell’accademia del Gruppo Cimbali che anima lo stand con alcuni eventi da non perdere come, per esempio, masterclass sui modelli di punta dei due brand, a cura dei pluripremiati coffee guru Manuela Fensore, campionessa mondiale in carica di latte art e Francesco Corona, più volte campione italiano di coffee in good spirits. Insomma, cinque giorni di total coffee experience per tutti i coffee lovers desiderosi di conoscere da vicino l’affascinante mondo dell’espresso e delle bevande a base di latte.

101 CAFFE’
Pad. D3 – stand 186

E’, questo, un brand nato nel 2010 e specializzato nella vendita di caffè di qualità in cialde, capsule, grani, macinati e solubili, provenienti dalle migliori torrefazioni artigianali italiane, che porta al Sigep la nuova formula di caffetteria “itinerante”. Una soluzione che prevede oltre al negozio di prossimità, top location ed il negozio con caffetteria, anche il truck: non solo caffè proveniente dalle migliori torrefazioni artigianali italiane e gustose bevande alternative, ma anche piatti caldi, rigorosamente italiani. La cottura dei piatti avviene con tecnologia all’avanguardia, per unire l’innovazione alla cultura del buon gusto. Una nuova esperienza di piacere che viene enfatizzata dall’aroma avvolgente ed equilibrato dei blend 101CAFFE’.
I punti vendita 101CAFFE’ si distinguono per una vastissima gamma di bevande alternative al caffè, di macchine da caffè, di accessori ed una linea di prodotti di pasticceria regionale in piccolo formato, denominata “Le Sfiziosità”. In meno di un decennio, il progetto ha già dato vita ad oltre 101 punti vendita attivi e ben strutturati in Italia, ma anche a Singapore, Marocco, Kuwait City, Svizzera e Armenia ed altri con accordi che si definiranno subito.

LA SAN MARCO
Pad. D1 – stand 109

Anche La San Marco è presente a Sigep con il suo fardello di 100 anni di attività che festeggerà il prossimo mese di settembre. A Rimini presenta la neo-nata 20/2° Collection con la novità 20/20 Plug&Play, la nuova macchina multi-boiler a 1 gruppo, semplice e versatile, ideale per bar, piccoli ristoranti, B&B o direttamente a casa. Ma, anche, con la linea LEVA, con i grandi modelli di design come l’inconfondibile V6 a doppia bancata – candidata al Compasso d’Oro 2020. Attorno a V6 prende forma l’area Pull Your Own Coffee, dove si può provare il sistema di estrazione a leva La San Marco.
Infine, Fine Tuning Lever (FTL), l’innovazione brevettata per il controllo misto dell’erogazione del vapore, costituito da una levetta rivisitata che offre alcuni accorgimenti ergonomici, FTL comprese in un unico meccanismo entrambi i sistemi per l’erogazione del vapore. Il nuovo dispositivo consente al barista di controllare, in modo estremamente accurato, la portata di vapore durante la preparazione dei prodotti a base latte.

GOPPION
Pad. D3 – stand 108

Paola e Silvia della torrefazione trevigiana Goppion presentano a Sigep il loro caffè equo e solidale, Nativo, ottenuto da una miscela biologica certificata Faitrade e CCPB. Il caffè utilizzato per Nativo infatti cresce sotto dettami rigorosamente biologici e viene coltivato nel pieno rispetto dei diritti dei lavoratori. E, lo staff di Goppion racconta con orgoglio come la storica torrefazione trevigiana sia stata la prima in Italia a lavorare un caffè organico e certificato, fin dal lontano 1987. A Sigep si ha la possibilità di assaggiare Nativo preparato da mani esperte utilizzando vari metodi, dal tradizionale espresso fino alle più recenti tecniche di estrazione a filtro. Un vero viaggio attraverso tutti gli aromi che un caffè come Nativo è in grado di offrire.

DITTA ARTIGIANALE

Qui è in continuo movimento – o, meglio, allenamento – il team di coffee lover che con la collaborazione della Scuola Master Bar di Caffè Corsini, gareggeranno ai campionati italiani Baristi e Caffè in programma a Sigep. Gli spiranti campioni sono Francesco Masciullo, Eva Palma, Serena Falcitano e Simone Zaccheddu che già da diversi mesi sono alla ricerca della strategia vincente, cercando di affinare tecniche e tecnologie tra lo stabilimento di Caffè Corsini di Arezzo, dove si trova la scuola Masterbar, le caffetterie fiorentine di Ditta Artigianale e l’Accademia del caffè espresso – centro dedicato alla formazione per lo sviluppo culturale e la ricerca che mira a costruire un futuro sostenibile per il caffè espresso. I presupposti per conquistare il trofeo ci sono tutti. Infatti, Francesco Masciullo, campione italiano di caffè 2017, ha partecipato ai campionati mondiali a Seul nel 2018 e si aggiudicato il terzo posto in classifica ai campionati italiani baristi del 2019. Eva Palma ha già concorso al Campionato italiano Latte Art, nel 2018 e nel 2019. Serena Falcitano si è classificata ai campionati italiani Cup Tasting 2020 indovinando 8 tazze su 8.
E poi, Ditta Artigianale, prima linea di caffetterie specialty (dedicate a caffè di particolare pregio gustativo) italiana, è diretta dal pluripremiato campione baristi Francesco Sanapo, che sceglie le migliori miscele e monorigine nei paesi di produzione, direttamente dalle farm. È anche microtorrefazione, e i caffè, tostati e serviti freschi.

Maria Michele Pizzillo
Redazione Newsfood.com

Leggi Anche
Commento ( 1 )
  1. Emanuele Di Gregorio
    20 Gennaio 2020 at 6:32 am

    Grandissimo successo del settore caffè, per i marchi più prestigiosi. Ad ognuno il suo, per accontentare tutti i palati, e i profumi inebrianti.

Scrivi un commento