Spesso carne in padella, più rischio cancro alla prostata

Spesso carne in padella, più rischio cancro alla prostata

La carne piace, specie se cotta in padella, succulenta e saporita. Purtroppo, il problema è in agguato: esagerare con la solita fettina, rende gli uomini vulnerabili al cancro alla
prostata.

E’ la conclusione di una ricerca dell’University of Southern California e del Cancer Prevention Institute della California (CPIC), diretta dalla dottoressa Mariana Stern e pubblicata su
“Carcinogenesis”.

Il team americano ha preso in esame 2000 volontari maschi, controllati tramite un questionario sull’alimentazione, con particolare spazio ai cibi ed ai metodi di cottura. Alla fine, il
controllo delle risposte è stato confrontato con il numero di diagnosi di cancro alla prostata, 1000. Tale procedura ha evidenziato come, all’aumentare delle porzioni di carne rossa in
padella, aumentasse il rischio.

Se il soggetto consumava una porzione e mezzo di di carne rossa fritta in padella, aumentino il rischio di cancro alla prostata avanzato almeno del 30%. Se invece le porzioni erano superiori a
2,5, il pericolo toccava quota 40%.

Secondo gli scienziati, il fenomeno è dovuto sia alla natura del cibo che il metodo di preparazione. La carne rossa è pericolosa di per sé: l’hamburger è poi la
varietà più pericolosa. Ad aggiungere problemi, il tipo di cottura: usare la padella con olio vuol dire sottoporre il prodotto ad alte temperature, potenziali generatrici di
agenti cancerogeni.

Perciò, conclude la dottoressa Stern, gli uomini dovrebbero cercare metodi di cottura alternativi, magari consumando pesce preparato in maniera “sicura” ad es: al vapore.

Matteo Clerici

ATTENZIONE: l’articolo qui riportato è frutto di ricerca ed elaborazione di notizie pubblicate sul web e/o pervenute. L’autore, la redazione e la proprietà, non
necessariamente avallano il pensiero e la validità di quanto pubblicato. Declinando ogni responsabilità su quanto riportato, invitano il lettore a una verifica, presso le fonti
accreditate e/o aventi titolo.

Related Posts
Leave a reply