Partirà domani, la staffetta «Diritti sui Binari», l’iniziativa, organizzata nell’ambito della campagna del Movimento Consumatori contro i disservizi ferroviari e per la
tutela dei diritti dei viaggiatori in treno, prevede la sua prima tappa a Roma in piazza dei Cinquecento.

Il presidio MC, che sarà caratterizzato da un treno gonfiabile lungo circa 6 metri, inizierà il 4 e finirà il 6 marzo compreso: dalle ore 8.00 alle ore 18.00 operatori
dell’associazione saranno a disposizione per fornire materiale informativo sulla campagna e sulle attività del Movimento Consumatori.

A questo evento seguiranno, a partire da maggio 2008, altre 10 tappe in 9 città italiane: Bari, Napoli, Palermo, Padova, Milano, Torino, Genova, Bologna, Firenze, per concludere con
l’ultimo presidio a Roma.
Lo scopo principale della staffetta è quello di dare maggiore visibilità possibile al tema dei diritti dei viaggiatori in treno. Un tema che sta particolarmente a cuore al
Movimento Consumatore promotore della campagna «Diritti sui binari»*, che ha preso il via a maggio dello scorso anno con l’intento di giungere finalmente «dalle Ferrovie dello
Stato alle Ferrovie del Cittadino».

«La qualità del servizio – afferma Lorenzo Miozzi, presidente del Movimento Consumatori – è oramai inaccettabile e i vertici aziendali, pur presi da mille problemi interni,
non riescono a dare alcuna garanzia anche di un minimo miglioramento delle condizioni di viaggio: tuttavia, stanno cercando di avvicinare le tariffe italiane a quelle più alte europee,
ma senza adeguare di pari passo il servizio».

«MC è convinto che il cittadino abbia diritto a vedersi garantiti i servizi di base che paga all’atto dell’acquisto di un biglietto ferroviario – spiega Monica Multari,
responsabile legale del settore trasporti ferroviari del Movimento Consumatori – Oggi non è così. Ecco perché l’associazione ha lanciato questa campagna e questa staffetta:
per informare i viaggiatori in treno dei loro diritti, offrire loro un servizio di consulenza legale e per sollecitare le autorità competenti a vigilare e ad intervenire affinché
sia garantita la qualità dei servizi».

* Nell’ambito della campagna «Diritti sui Binari» sono state gia effettuate molteplici attività: sono stati attivati il numero verde 800 774 770 a disposizione dei
cittadini e una e-mail dedicata ([email protected]) per chiedere consulenza legale su come far valere i propri diritti di viaggiatore in treno. E’ stata promossa una
petizione on line sul sito www.movimentoconsumatori.it per dire «stop ai bonus, vogliamo rimborsi in denaro», più di mille tra deputati, senatori, dirigenti del Gruppo
Ferrovie dello Stato, ministri e altri rappresentanti delle istituzioni hanno ricevuto, da novembre a dicembre 2007, cinque cartoline, una a settimana, con cui Movimento Consumatori richiama
con forza il tema del rispetto dei diritti dei cittadini viaggiatori in treno e invita a non aumentare le tariffe senza che ci sia una uguale garanzia dei servizi.Tra le attività
previste prossimamente ci sono la staffetta che partirà domani, ad ottobre con la collaborazione dell’IPSOS, verrà realizzato un sondaggio sulla percezione della qualità
del servizio ferroviario e i suoi principali disservizi. Seguirà, a fine ottobre 2008, la conferenza stampa finale di chiusura con la presentazione del bilancio della campagna e dei dati
del sondaggio .