Stalking e pizza, il caso dell’avvocato di Dortmund

Stalking e pizza, il caso dell’avvocato di Dortmund

Un possibile caso di stalking, ma avvenuto tramite la consegna di pizze: più di 100.

E’ quanto avvenuto a Dortmund, in Germania, al signor Grolle, avvocato.

Come racconta il New York Times (che ha ripreso la notizia da media tedeschi), il legale si è visto consegnare circa un centinaio di versioni della tipica specialità italiana. Alcune con varianti piuttosto originali, come la pizza al sushi e quella wurstel e curry.

Al momento, l’ipotesi più probabile è quella di stalking: la polizia, che sta vagliando diverse piste, ricorda come lo stalking non sia uno scherzo ma un reato serio, che può essere punito con una pena fino a tre anni di carcere.

Nonostante l’incertezza, ad oggi almeno un reato è stato escluso: quello di estorsione. Le pizzerie hanno infatti fatto sapere come tutte le pizze siano state pagate.

Matteo Clerici

Leggi Anche
Scrivi un commento