Per chi deve organizzare un weekend nelle città italiane con una grande presenza di turisti stranieri, la soluzione ottimale è quella di affidarsi ad una catena alberghiera. Come, per esempio, Starhotels, di proprietà tutta italiana, alla quale fanno capo 29 hotels situati nel cuore delle migliori città italiane – più due capitali europee, Parigi e Londra, e quella che può essere considerata la capitale del mondo, New York – che si distinguono per accoglienza, eleganza, comfort, cucina raffinate e relax.

Per il prossimo weekend, che coincide con Pasqua, per alcune sue strutture Starhotels ha preparato delle proposte gourmet da abbinare ad un soggiorno tutto costruito sulle festività pasquali.
Qualche esempio?

A Milano, al Rosa Grand Hotel Milano-Starhotels Collezione, per esempio, la proposta gastronomica è l’Easter Brunch Experience, in partnership con l’expertise di Eataly, per scandire ogni momento della giornata soddisfacendo qualsiasi desiderio, dal caffè alla mattina al pranzo leggero di mezzogiorno fino a squisite cene e cocktail creativi.

Ed è proprio all’interno di questa cornice che l’hotel propone presso il Grand Lounge&Bar by Eataly il brunch domenicale anche nel giorno di Pasqua, con una degustazione di antipasti e alcune preparazioni raffinate, tra cui il classico risotto della cucina milanese, per concludere con i dolci dell’ “angolo del goloso”.
Un brunch squisito che, unito alla possibilità di un soggiorno memorabile all’ombra delle guglie del Duomo – quasi attaccate all’hotel -, è l’occasione per rendere indimenticabile uno dei momenti tradizionali dell’anno, immersi in un’atmosfera ricercata ed elegante, per la gioia di ritrovarsi e condividere un giorno di festa.

Questa esperienza si può fare domenica 1 Aprile, dalle 12.30 alle 15, al costo di €. 45 a persona con acqua, caffè e calice di bollicine di benvenuto inclusi.
(Non è unpesce d’aprile)
A Firenze, invece, l’Easter Monday Brunch lo propone l’Helvetia & Bristol Firenze – Starhotels Collezione ricavato, com’è noto, dal sapiente adeguamento in hotel di una residenza aristocratica dell’Ottocento. Gli ospiti di questo raffinato hotel potranno lasciarsi deliziare dalle tipiche ricette pasquali riviste secondo l’estro dello chef Luigi D’Agostino che – iniziando da un Easter Aperitif con flûte di bollicine o cocktail analcolico – propone un ricco menu in grado di soddisfare i palati più esigenti: “torta con asparagina, pisellini e pecorino fresco”, “tagliatelle con ragù di quaglia”, “coscio d’agnello al forno con carciofo alla giudia”, “sablé alla liquirizia con mousse ai lamponi e meringhe”.

Il brunch inizia dalle ore 12 di domenica 1 aprile, con il menù degustazione compreso aperitivo, a costa 65 euro. Per il giorno di Pasquetta invece, l’hotel offre un raffinato “Easter Monday Brunch” con un’accurata selezione di salumi toscani e formaggi affiancati da prodotti della tradizione americana in omaggio alla numerosa comunità anglo-statunitense di Firenze e un angolo dedicato ai dolci e alle specialità pasquali. Lunedì 2 Aprile, dalle 12.30 alle 15 al costo di € 45 a persona, spremuta e caffè americano inclusi.

A Trieste la Pasqua, invece, si infrange un po’ la tradizione, perché l’elegante ristorante Savoy by Eataly dell’Hotel Savoia Excelsior Palace propone l’Happy Easter Dinner: cioè, una cena per festeggiare la Pasqua. Così al Savoy by Eataly, l’eleganza dell’arredo e l’eccellenza del servizio faranno da contorno all’esperienza gastronomica gourmet assicurata dallo chef Andrea Stoppari, con un menù che privilegia la tradizione, con piatti accompagnato non solo dalle migliori etichette di vini (la lista è infatti uno scrigno di gioielli dell’enologia con etichette che privilegiano vitigni autoctoni e piccoli produttori del Collio italiano e sloveno, tutti da scoprire), ma anche dalla splendida vista sul lungomare.

Appuntamento alle ore 20 di domenica 1 aprile. Costo della cena pasquale, € 50 a persona vini inclusi.
L’immersione nella tradizione napoletana si può fare solo Starhotels Terminus. Al ristorante Odeon by Eataly dell’hotel, per il pranzo di Pasqua, infatti, ci saranno il casatiello, la pizza di spaghetti, la minestra “maritata” e la classica pastiera di grano. Ai tipici sapori del pranzo della domenica di Pasqua, qui si aggiunge la magica cornice della terrazza al 7° piano con la splendida vista sul Golfo di Napoli, che consente una immersione profonda nel fascino e nella tradizione di Napoli. L’appuntamento è dalle ore 12.30 di domenica 1 Aprile 2018.
Queste sono solo alcune delle proposte di Starhotels, per scoprire tutte le altre offerte: www.starhotels.com.

Maria Pizzillo
Newsfood.com

Starhotels
Starhotels, gruppo privato alberghiero italiano leader nei segmenti upscale e upper upscale & luxury, con 29 hotel situati nel cuore delle migliori città Italiane, Londra, Parigi e New York, per un totale di 4.100 camere, si propone come sinonimo dell’eccellenza dell’ospitalità italiana, offrendo un servizio impeccabile capace di anticipare i desideri e superare le aspettative degli ospiti, che possono scegliere l’hotel più adatto alle loro esigenze, selezionando tra i due brand del gruppo.
I prestigiosi Starhotels Collezione – icone di stile nel cuore delle più belle città del mondo – si distinguono per la loro posizione strategica, il design ricercato degli ambienti e un servizio personalizzato. Dodici affascinanti dimore storiche dalla spiccata personalità che offrono esperienze memorabili. Gli Starhotels Collezione si trovano a New York, Parigi, Londra, Milano, Roma, Firenze, Venezia, Siena, Trieste e Vicenza.
Gli Starhotels Premium, situati nel cuore delle più belle città italiane, sono caratterizzati da uno stile distintivo e contemporaneo e da un servizio eccellente ed accogliente in grado di trasmettere un intangibile senso di benessere al cliente.

www.starhotels.com
www.starhotelscollezione.com