A New York ha debuttato in gennaio Kidfresh (www.kidfresh.com), a metà tra supermercato biologico e ristorante, che ha come clientela di riferimento i bambini da 0 a 10 anni e che punta
sulla genuinità delle proposte e sulla valenza ludica dell’alimentazione.
Il locale di Mathias Cohen, ex consulente manageriale che ha radunato lo chef pluripremiato Joe Brancaccio e una squadra di dietologi e nutrizionisti infantili, comprende anche un bar e un
supermercato entrambi a misura bambino.

All’ingresso c’è il Fresh Bar a misura bambino, che offre sandwich dalle forme create al momento dai piccoli stessi e gelati biologici. Lungo un corridoio, si snoda un vero e proprio
supermercato con minicarrelli e miniscaffali refrigerati, coloratissimi pack dei cibi pronti ripartiti per occasioni di consumo (colazione, pranzo, snack, cena) e fasce d’età. E non
mancano, giochi, libri e giornalini. Non ci sono camerieri, ma le famiglie possono scegliere di consumare i prodotti sul posto: a loro disposizione c’è una saletta dedicata con un
pratico microonde per scaldare il cibo. Il corridoio termina in un salottino, dove una finestra gigante sulla cucina permette ai piccoli di ammirare la preparazione dei piatti.

Tuttavia, un settimanale newyorchese ha portato alcuni bambini tra i 2 e i 10 anni a valutare i cibi. Giudizio unanime: “Tutto buono, ma non molto saporito” e porzioni “Troppo piccole per
bambini golosi e superaffamati».

www.puntobar.com