Arriva, direttamente
dal Giappone, l’acqua più cara del mondo. Fino a 7.500 euro per un litro di SuperNariwa, che sgorga da una fonte creata milioni di anni fa nella roccia da una pioggia di meteoriti e
dall’eruzione di un vulcano marino.
SuperNariwa, a detta dei produttori, è in grado di aiutare il corpo a difendersi dalle malattie, rallentando il processo di invecchiamento. Le proprietà benefiche attribuite dai
produttori a SuperNariwa non hanno ancora avuto nessun tipo di riscontro nella comunità scientifica. I maggiori consumatori sono proprio i giapponesi, attratti dalle acque minerali di
lusso. Piccole bottiglie dell’acqua marina delle Hawaii, Kona Nigari, vengono vendute al prezzo di 33.50 dollari.
Tra le acque minerali più pregiate è da segnalare quella prodotta dagli iceberg, purissima e incontaminata , come l’Iceland Glacial.

Fonte: www.puntobar.com