Tag "Antitrust"

Asso-consum: Danacol, pubblicità ingannevole

L’Asso-consum, associazione per la difesa dei consumatori, degli utenti e dei cittadini, componente CNCU, a fronte della pratica commerciale scorretta da parte di Danone S.p.a. in riferimento alla campagna pubblicitaria del prodotto Danacol, fa appello ai cittadini e consumatori di non tenere in considerazione il dato propagandato da Danone ossia che lo yogurt riduce il colesterolo al 10% dopo solo tre settimane. Molti iscritti all’associazione hanno evidenziato che la campagna

Chef Express ricorre al Tar del Lazio contro il provvedimento amministrativo dell’Antitrust

Castelvetro di Modena: Chef Express ricorre al Tar del Lazio contro il provvedimento amministrativo dell’Autorità Garante della Concorrenza del Mercato – procedimento notificato il 7 maggio 2015 – e per la relativa sospensione delle sanzioni. L’AGCM, infatti, al termine di un’istruttoria avviata lo scorso anno, ha ritenuto che Chef Express abbia posto in opera comportamenti anticoncorrenziali nell’ambito di alcune gare per l’affidamento della ristorazione nelle aree di servizio della rete

Promozioni introvabili: L’Unione Nazionale Consumatori denuncia Media World

Roma – “Non possiamo accettare che i consumatori siano influenzati anche solo nella scelta del negozio dove fare acquisti da offerte commerciali di prodotti in realtà indisponibili”. E’ quanto dichiara Emanuela Dona, avvocato dell’Unione Nazionale Consumatori (http://www.consumatori.it), annunciando la denuncia all’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato di Mediamarket S.p.a, per la promozione denominata “Buono easy gift volantino 16-26 aprile”. Attraverso un volantino disponibile presso i punti vendita Media World

Antitrust, pubblicità ingannevole: Nuovo procedimento contro Uliveto e Rocchetta

Oggi è arrivata la bella notizia: l’Antitrust ha avviato un nuovo procedimento contro Uliveto e Rocchetta che da anni utilizzano lo slogan ingannevole “Acque della salute” e affiancano la pubblicità ad associazioni di medici. Ci aspettiamo da questo nuovo procedimento una seconda censura e una multa molto più severa in grado di convincere la società Cogedi International (proprietaria dei marchi Uliveto e Rocchetta) a rispettare le regole e le sentenze.