Taricco sulla notizia di soppressione dell'Ente Risi

Piemonte, 3 Ottobre 2007 – In merito alla notizia dell’annunciata soppressione dell’Ente Nazionale Risi, che sarebbe stato indicato tra gli «enti inutili» da abolire nella
Finanziaria 2007, interviene l’assessore regionale all’Agricoltura Mino Taricco, sottolineando il ruolo sostanziale svolto dall’organismo, che ha sedi a Vercelli e Novara, per il comparto
risicolo piemontese.

«Trovo sconcertante e fuori luogo – afferma Taricco – che con tante cose realmente inutili, che si potrebbero sopprimere, a qualcuno possa essere venuto in mente di abolire l’Ente Risi.
Spero veramente che si tratti di un mero errore materiale e che possa essere presto corretto e superato».

L’Ente Risi, fondato nel 1931 e finanziato dal contributo dei risicoltori, svolge una rilevante attività di tutela e promozione del settore risicolo italiano, dall’assistenza tecnica
alla ricerca e sperimentazione, dall’analisi del mercato ai servizi di stoccaggio.

Related Posts
Leave a reply