Presentata oggi a Roma la terza edizione “Vini nel Mondo”. Nella prestigiosa cornice dei giardini dell’Hotel de Russie i protagonisti della manifestazione 2007,
che si terrà a Spoleto dal 1 al 3 giugno, hanno illustrato il programma dell’evento che quest’anno si propone al pubblico come un percorso di conoscenza del vino a 360 gradi.

Una vetrina per 250 grandi produzioni enologiche di tutta Italia, condita da dibattiti, degustazioni guidate (come quelle di Salvo Foti, Sandro Sangiorgi e dell’Associazione Italiana
Sommelier) per un incontro diretto tra produttori e consumatori. In occasione di questa terza edizione della manifestazione “Vini nel mondo” per la prima volta
l’attesa verticale dei due simboli della storia della enologia italiana, Sassicaia della Tenuta San Guido e Gaia delle Langhe, per la prima volta insieme in una irripetibile serata. Un
evento enologico rivolto non solo agli operatori ma soprattutto ai tanti appassionati del mondo del vino che potranno incontrare i produttori “in prestigiosi palazzi del 500 e del 600,
gioielli dell’arte medievale”, ha sottolineato nel corso della presentazione, il sindaco di Spoleto, Massimo Brunini. Per il presidente del gruppo Meet, Alessandro Casali, promotore
dell’evento “questa tre giorni è solo il punto di partenza di un road show del vino che toccherà nei prossimi mesi le principali capitali mondiali”. La
manifestazione non sarà solo “occasione di incontro per addetti ai lavori” – ha ricordato Gioacchino Bonsignore di Tg 5 Gusto, nel presentare la terza edizione – “ma un
modo di scoprire e degustare il vino attraverso un percorso enologico originale e innovativo”. Tante le etichette e i vini in degustazione: dal Brunello di Montalcino Tenuta Nuova 2001,
prodotto da Casanova di Neri, al primo posto delle top wine mondiali secondo Wine Spectator, al Giallo Ribolla di Radikon, giudicato uno dei migliori vini bianchi in circolazione.

Tante anche le etichette prestigiose che parteciperanno all’asta di beneficenza del 2 giugno a favore di Wine for Life, della Comunità di S. Egidio che lega stabilmente per la
prima volta il grande vino di qualità alla Cura dell’Aids. Vini nel Mondo 2007 è dunque un percorso tra arte, vino e cultura da scoprire anche attraverso una ricerca
realizzata da Nicola Piepoli che ha sondato le scelte d’acquisto enologiche degli italiani e gli stili di vita in relazione al bere e al degustare. L’importanza del vino nella
cultura italiana è stata infine ricordata da Tullio Gregory, della Fondazione Cisam, Centro Italiano di Studi sull’Alto Medioevo. “È difficile – ha detto lo studioso –
scrivere la storia del Mediterraneo senza il vino e l’olio, segni di sacrificio, riscatto e pace nei calendari liturgici e nei riti pagani”. Tra le madrine della manifestazione,
Lorena Bianchetti ha sottolineato come il vino e la vite “siano da sempre il simbolo della vita”.

Testimonial dell’evento anche Veronica Maya, il nuovo volto di Uno Mattina Estate, e Niki Nicolai, che con la sua splendida voce jazz sarà guest star dell’ attesissima
“Notte Bianca del Vino” del 2 giugno condotta da Fede & Tinto di Radio 2 Decanter, grandi mattatori della manifestazione, che nel corso della conferenza odierna hanno presentato
le loro “speciali classifiche” e le curiosità dal mondo del vino.

Roma 16 maggio 2007

www.vininelmondo.org