Tifoso del Parma ucciso: E' giallo sulla dinamica della tragedia

Ci hanno aggrediti, dicono i tifosi juventini. Non ci sono stati scontri e non eravamo armati, controbattono i Boys del Parma. E’ giallo sulla dinamica dell’ultima tragedia che ha colpito il
calcio italiano: la morte di Matteo Bagnaresi, il tifoso del Parma di 28 anni, travolto e ucciso ieri, in un’area di servizio dell’autostrada Torino-Piacenza, da un pullman con a bordo un
gruppo di supporter juventini.

Siro Spolti, l’autista 40enne del mezzo, è indagato per omicidio colposo. «Non mi sono accorto di nulla», ha raccontato al magistrato di Asti, che ha deciso di non disporne
l’arresto. La tesi degli inquirenti, per il momento, è quella espressa dal questore di Asti Antonio Nanni e cioè che si sia trattato di un incidente stradale. I tifosi dello
Juventus Club di Crema, invece, sostengono di essere stati aggrediti: in questo caso, la morte del giovane potrebbe essere conseguenza del tentativo di fuga del pullman dall’area di servizio.

Related Posts
Leave a reply