Tipologia di redditi da non certificare nel CUD

D. Le aziende straniere che occupano lavoratori italiani all’estero assicurati in Italia devono certificare i redditi di tali lavoratori? E se ci sono dei lavoratori che svolgono
attività nella forma della parasubordinazione? Ci sono altre categorie nei confronti delle quali il Cud non deve essere rilasciato? Anche se il datore di lavoro non è sostituto
d’imposta?

R: Con Circ. 8 febbraio 2008, n. 17, l’Inps ha chiarito che il certificato CUD 2008 deve essere compilato, per la parte relativa ai dati previdenziali e assistenziali, anche dai datori di
lavoro non sostituti di imposta, quali ambasciate, organismi internazionali, aziende straniere che occupano lavoratori italiani all’estero assicurati in Italia. Tali aziende peraltro devono
certificare non solo i redditi da lavoro dipendente ma anche quelli, ove esistenti, di parasubordinazione. Però tali dati non vanno forniti dalle aziende che occupano operai agricoli,
che per legge sono esclusi dalla denuncia EMens.
Inoltre il CUD non deve essere presentato:

1) dai lavoratori autonomi occasionali;
2) dagli associati in partecipazione;
3) dai titolari di borse di studio e dottorati di ricerca del Ministero dell’istruzione;
4) dai medici in formazione specialistica

Related Posts
Leave a reply