Torino: presa la «banda del succhiello», sei arresti

I Carabinieri del Comando Provinciale hanno individuato un’associazione per delinquere, composta da albanesi e italiani, specializzata nella commissione di rapine e furti in ville e case
isolate, la banda agiva sempre di notte, sorprendendo i proprietari nel sonno, in alcune occasioni, i rapinatori non hanno esitato a picchiare le vittime, dopo averle legate, imbavagliate e
minacciate di morte con le armi.

In otto mesi la banda ha messo a segno almeno 52 colpi in tutto il Piemonte.
I Carabinieri hanno recuperato un parte delle loro razzie: sette auto di grossa cilindrata, orologi, bracciali in oro, telefoni cellulari e palmari, videotelefoni, videocamere, macchine
fotografiche digitali, penne di pregio, decoder digitali terrestri, lettori dvd e navigatori satellitari. Il valore è di oltre 300mila euro.
Nel corso dell’operazione sono stati arrestati tre pusher albanesi con 250 grammi di cocaina.

Leggi Anche
Scrivi un commento