Roma, 7 Giugno 2007 – Torna a Nemi il 9 e il 10 giugno, la ‘Festa delle Fragole’. Una tradizione che si ripete da sempre a Nemi, nella seconda domenica di giugno e che celebra in maniera
eccezionale uno dei frutti più amati al mondo. Un frutto di bosco, che nasce spontaneamente e che si può anche trapiantare e coltivare. Nella valle del lago di Nemi, la fragola ha
trovato un microclima favorevole che ne consente la coltura senza l’uso di prodotti fitofarmaceutici.

Quello della coltura delle fragole è un lavoro duro e delicato che ,da sempre, è affidato alle mani delle donne: ecco perché le protagoniste della Sagra sono ‘le
fragolare’, che sfilano in corteo per il paese abbigliate con l’antico costume tradizionale: gonna rossa, bustino nero, camicetta bianca e mandrucella in testa. Ad arricchire la festa una
bellissima Mostra dei Fiori che vede gareggiare i più bravi fioristi di Nemi e del territorio nell’addobbo del paese.

Al vincitore un originalissimo trofeo: “La fragola d’oro”, ovvero un gioiello artigianale ideato e creato espressamente dal maestro orafo di Nemi Luigi Middei, e che consiste in una vera
piantina di fragole ricoperta d’argento, da cui pende una fragola vera ricoperta d’oro.

www.regione.lazio.it