Firenze, 1 Ottobre 2007 – Tutti siamo consumatori e utenti, tutti ci scontriamo, nelle più varie occasioni, contro errori dei gestori dei servizi, dubbi sulla
qualità dei prodotti, difficoltà nel far valere i nostri diritti. Per fare il punto sulle politiche per la tutela dei consumatori e sottolineare come il campo d’azione delle
associazioni che operano in questo settore si sia ampliato (arrivando ad abbracciare a pieno titolo il diritto alla salute, quello alla casa ma anche quello ad una piena partecipazione alla
vita democratica) torna ‘La Toscana dei Consumatori’, manifestazione in programma dall’8 al 13 ottobre con un’anteprima fissata per domani, martedì 2.

Quella che si va ad inaugurare è la quarta edizione dell’iniziativa. Dieci convegni approfondiranno controversi temi di attualità come la sicurezza alimentare, gli effetti pratici
delle liberalizzazioni, gli aspetti ancora critici nella sanità toscana, i diritti nel trasporto aereo o marittimo, il rapporto tra minori e media, le procedure giudiziarie di
conciliazione in casi come quelli dei crack Cirio, Parmalat e Argentina. L’evento conclusivo della manifestazione si terrà quest’anno a Pisa, il 13 ottobre. Le precedenti ‘feste’
conclusive si sono tenute a Firenze, Livorno e Grosseto.

“La Regione – spiega l’assessore regionale con delega alle politiche per la tutela dei consumatori Eugenio Baronti – vuol accrescere la consapevolezza dei cittadini nei rapporti di consumo. La
nostra collaborazione con le Associazioni per la tutela dei consumatori è di vecchia data, e proprio su questo rapporto sinergico si basano l’attività del Comitato regionale
consumatori-utenti, del Centro tecnico per il consumo, degli uffici regionali e della Rete Prontoconsumatore, che da anni porta avanti azioni concrete per informare i cittadini e venire
incontro alla loro necessità, anche attraverso servizi di conciliazione on-line curati dalle Camere di commercio”.

“Informare – continua l’assessore – è il primo passo per costruire un sistema basato sui diritti, dove il cittadino consumatore non è solo l’ultimo anello di una catena, ma
è protagonista consapevole. Non è un caso se durante i convegni in programma si parlerà anche della nuova legge regionale sulla partecipazione: la Toscana vuole mettere al
centro della sua azione il cittadino ed in questo campo è un esempio riconosciuto a livello nazionale”. Baronti parteciperà ai convegni ‘Filiera corta, un’opportunità per i
produttori, una garanzia per i consumatori’ e ‘Liberalizzazioni: obiettivi, risultati raggiunti, reazioni e percezioni, che si terranno a Pisa il 12 e il 13 ottobre. L’assessore regionale al
diritto alla salute, Enrico Rossi, parteciperà invece all’anteprima del 2 ottobre a Siena (Pal. Berlinghieri), al seminario ‘La sanità toscana, tra profonde innovazioni e vecchi
problemi’, mentre l’assessore all’agricoltura, Susanna Cenni, interverrà a quello in programma il 9 a Firenze (Facoltà di Agraria) dedicato a ‘La rete delle donne per la sicurezza
alimentare e la salvaguardia della biodiversità’. Infine Agostino Fragai, assessore alle riforme istituzionali, interverrà l’11 a Firenze (Auditorium Regione) a ‘La Partecipazione
per una legge, una legge per la partecipazione’.

Pamela Pucci