Torino – Si è conclusa, nel mese di Dicembre 2006, la prima fase del Progetto per la realizzazione e la registrazione di un Sistema di Gestione Ambiental-Paesaggistico, unione
di Comuni Colline di Langa e Barolo ideato nell’ambito del Dipartimento di Scienze Merceologiche dell’Università di Torino (responsabile scientifico: Professore Riccardo Beltramo).

Tale progetto, puntando alla realizzazione di un Sistema di gestione ambiental-paesaggistico (SGAP) registrabile EMAS e certificabile UNI EN ISO 14001, è stato considerato strategico
dall’Assessorato all’Ambiente della Regione Piemonte che ha deciso di supportarlo economicamente e di adottarlo come progetto pilota per l’attivazione di percorsi a sostegno di politiche volte
a promuovere la sostenibilità ambientale.

L’innovazione del progetto deriva, in primo luogo, dall’abbinamento dei principi di sostenibilità trattati secondo gli standard di certificazione ambientale con gli elementi fondanti
della Carta Europea del Paesaggio.
I sistemi di gestione ambientale sono strumenti volontari che possono essere adottati da organizzazioni in genere come imprese, enti, tra cui anche amministrazioni pubbliche, a testimonianza
dell’adozione di una logica ambientale sistemica nello svolgimento delle proprie attività. Adottando tali sistemi l’ente può migliorare la gestione degli aspetti ambientali che
può tenere sotto controllo (aspetti ambientali diretti) e quelli su cui può esercitare un’influenza (aspetti ambientali indiretti), diffondendo, in questo modo, una cultura della
sostenibilità.

Visto il contesto paesaggistico in cui sono inseriti i Comuni aderenti all’Unione, il progetto ha deciso di adottare un approccio innovativo, estendendo il Sistema di Gestione Ambientale alle
tematiche del paesaggio e proponendo una visione dinamica ed una gestione integrata degli aspetti ambientali e paesaggistici.

La valorizzazione delle caratteristiche del paesaggio e delle sue potenzialità rappresenta, infatti, un possibile punto di partenza per l’individuazione di strategie di sviluppo
sostenibile.

Il Progetto, di durata quadriennale si sviluppa su tre linee:
– LINEA 1: Progettazione, implementazione, Registrazione EMAS e certificazione UNI EN ISO 14001 del sistema di gestione ambiental-paesaggistico multisito per l’Unione dei Comuni e per i Comuni
che vi aderiscono.
– LINEA 2: Azioni di sensibilizzazione verso i soggetti interessati, allo scopo di incrementare la conoscenza e la condivisione sullo strumento SGAP.
– LINEA 3: Attività di comunicazione con organismi nazionali ed internazionali competenti in materia di gestione ambientale e di paesaggio, per accrescere l’interesse verso il territorio
dei Comuni di Langhe e Barolo, anche verso segmenti di turisti oggi marginalmente toccati.

In questi primi mesi di attività (il progetto ha preso il via a Settembre) si sta procedendo, attraverso incontri con i Sindaci e vari referenti locali, coordinati dal Vicepresidente
dell’Unione e Sindaco di Serralunga, Luis
Cabasés, alla raccolta dei dati necessari alla realizzazione dell’Analisi Ambiental-paessagistica dell’Unione e dei Comuni aderenti, step prioritario per la realizzazione del sistema di
gestione. All’interno di tale fase si affrontano vari momenti di sensibilizzazione e di coinvolgimento dei soggetti interessati, direttamente ed indirettamente, al SGAP.