Trabocco Pesce Palombo, chiuso ma è aperto il Lido Pesce Palombo, sempre a Fossacesia

Trabocco Pesce Palombo, chiuso ma è aperto il Lido Pesce Palombo, sempre a Fossacesia

Trabocco Pesce Palombo, chiuso ma è aperto il Lido Pesce Palombo, sempre a Fossacesia

16 agosto 2019
Siamo in Abruzzo. Vacanze e lavoro…ne approfittiamo per andare a trovare alcuni dei tanti amici che abbiamo in tutta Italia…

Siamo stati nel Salento e poi in Daunia da Peppe Zullo. Siamo risaliti nelle Marche a salutare Luigi Donnari de LaPasta di Aldo. E poi in Abruzzo a Villa Maiella.

Ora siamo in spiaggia a Fossacesia, nel Lido del Pesce Palombo dell’amico Bruno Verì, già titolare del trabocco che ha fatto scuola trasformandolo in un ristorante sul mare. Poi lo hanno seguito molti altri.

Ma perchè siamo nel Lido e non al Trabocco Pesce Palombo?

Siamo arrivati a Fossacesia con l’intenzione di passare una giornata al mare e mangiare su un trabocco rinfrescati dalla brezza marina.

Siamo stati un po’ in spiaggia e poi siamo andati verso il trabocco storico di Bruno Verì, il Pesce Palombo pregustando qualche bel piatto di pesce fresco. La Famiglia Verì da generazioni vive il mare, conosce il buon pesce e da decenni ha iniziato l’attività di ristorazione sul mare, sul trabocco che un tempo serviva per pescare con le grandi reti da postazione fissa.
(vedi storia e … clicca qui)

(Vedi intervista a Bruno Velì… clicca qui)

Sorpresa! Il ristorante è stranamente chiuso. Alcuni turisti tedeschi sono perplessi, come noi.

Nessun cartello, nessuna indicazione… Proviamo a telefonare:-“ … Il trabocco Pesce Palombo per motivi amministrativi resterà chiuso fino a data da destinarsi…

Restiamo allibiti e cerchiamo di capire cosa sia successo. Andiamo in paese, a Fossacesia Marina e chiediamo… Il Tar ha respinto il ricorso e quindi i lavori di manutenzione e ampliamento del rabocco sono considerati abuso edilizio. Chiusura immediata. Alla gogna! … e una ventina di famiglie senza stipendio! Ma a chi importa? Non certamente a coloro che hanno lo stipendio sicuro.

Il problema è venuto al nodo dopo che una legge regionale, la n° 13 del 2009, ha  vietato ogni intervento di trasformazione edilizia a meno che non sia strettamente necessario per la conservazione, ottimizzazione della funzionalità e il superamento delle barriere architettoniche“.
 Una norma obsoleta che andrebbe cambiata.

Bruno Verì, che dal 2013 ha ripreso l’attività di ristorazione sul trabocco, grazie anche alla lungimiranza di chi ha rilasciato i permessi:-“ Un tempo i trabocchi erano semplici attrezzi da pesca e poi a poco a poco si sono trasformati in strutture ristorative, sono una trentina i trabocchi che negli anni hanno portato turisti, anche di calibro, facendo conoscere un territorio … allora poco ambito turisticamente… ed oggi meta ambita.

Per quanto riguarda i lavori contestati è indubbio che sono state fatte opere di manutenzione  per mettere in sicurezza e migliorare le strutture. I trabocchi si protendono in mare, anche più di cento metri come il Pesce Palombo. Sono collegate alla riva con passerelle di legno e corda…  le mareggiate spesso provocano ingenti danni alle strutture che in genere sono attive solo nei 4-5 mesi estivi.

Non sono stati rispettati i tempi -ribadisce Bruno Verì- perchè il Mare non aspetta e non perdona; non possiamo aspettare le autorizzazioni per sostituire un palo o mettere in sicurezza la struttura danneggiata, il danno va riparato subito!

La nostra speranza è che la legge venga modificata al più presto per permetterci di essere operativi nella prossima stagione 2020… per noi e per il territorio”.

Lido Pesce Palombo – Fossaces(CH)

 

 

 

 

 

 

 

 

Nasce il Bagno Lido Pesce Palumbo

Nel frattempo, in attesa che il tutto si risolva, è stato aperta una nuova attività, il Bagno Lido Pesce Palumbo, a un chilometro di distanza, in paese a Fossacesia.

Non c’è l’atmosfera del trabocco sul mare ma c’è sempre Bruno e il Pesce Palombo, e si mangia sempre bene, ne vale la pena andarci,

Giuseppe Danielli
Direttore Newsfood.com

 

PS: Cosa è un Trabocco?
Una palafitta in mezzo al mare anche a 100 mt dalla terra ferma. Untempo serviva per pescare con le reti fisse

 

Leggi Anche
Commento ( 1 )
  1. Pippo
    19 Agosto 2019 at 8:07 pm

    Il fatto è ke il vostro amico verì pensava che la concessione datagli x il trabocco gli permettesse d fare ogni cosa volesse con la STRUTTURA! Ma purtroppo la legge dice ben altro e quindi la manutenzionedi cui si parla nn riguardava un palo, ma metri quadrati in esubero a quelli dal trabocco ESISTENTE! Spero gli tolgano la CONCESSIONE a VITA xke le regole vanno rispettate punto e BASTA! E lui è l unico responsabile di aver lasciato senza lavoro e senza stipendio quelle FAMIGLIE!!

Scrivi un commento