Tumori, l’obesità rende le donne più vulnerabili

Tumori, l’obesità rende le donne più vulnerabili

Per le donne, l’obesità può significare una maggiore propensione allo sviluppo di tumori.

Il collegamento arriva da una ricerca del World Cancer Research Fund (WCRF), commissionato dal Dipartimento della Salute della Gran Bretagna.

Gli scienziati si sono concentrati sulle donne residenti in Gran Bretagna, ed i dati non sono troppo positivi.

Secondo gli esperti, quasi la metà (il 44%) delle signore residenti nel territorio britannico ha un girovita superiore a 31.5 pollici (80 centimetri): tale condizione le rende più
vulnerabili a diversi tipi di cancro, in particolare il cancro al pancreas, quello alla mammella ed all’endometrio.

Il tema WCRF si è occupato anche della situazione maschile, rilevando come il 30% degli uomini è soggetto ad obesità.

Tuttavia, per gli studiosi, è la situazione delle signore ad essere più preoccupante. Per Rachel Thompson, ricercatrice del WCRF, i tumori al seno e all’endometrio rappresentano
circa un terzo di quelli diagnosticati. Perciò, è importante che le donne si rendano conto dell’effetto che l’obesità ha sul corpo ed agiscano di conseguenza.

FONTE: “Many women face cancer risk ‘due to waistlines'” BBC News 29/12/010

Matteo Clerici

ATTENZIONE: l’articolo qui riportato è frutto di ricerca ed elaborazione di notizie pubblicate sul web e/o pervenute. L’autore, la redazione e la proprietà, non
necessariamente avallano il pensiero e la validità di quanto pubblicato. Declinando ogni responsabilità su quanto riportato, invitano il lettore a una verifica, presso le fonti
accreditate e/o aventi titolo.

Leggi Anche
Scrivi un commento