Turismo: Istat, in aumento gli arrivi a ferragosto, 3%

Roma – Arrivi in aumento negli alberghi italiani a Ferragosto, sulla base della rilevazione campionaria sull’attività’ alberghiera l’Istat stima che nel periodo di Ferragosto 2007
– precisamente dal 13 al 20 agosto – negli alberghi italiani si sono registrati, rispetto all’analogo periodo dell’anno precedente, un aumento del 3,0 per cento degli arrivi e una variazione
nulla delle giornate di presenza.

La clientela italiana ha fatto registrare, nel confronto con lo stesso periodo dell’anno precedente, una crescita del 2,7 per cento negli arrivi e una diminuzione dello 0,4 per cento nelle
presenze; quella straniera un aumento del 3,6 per cento negli arrivi e dello 0,9 per cento nelle giornate di presenza.

Complessivamente, la durata media della permanenza negli esercizi rilevati e’ stata di 4,03 giornate, con un calo, in termini assoluti, di 0,12 giornate rispetto allo stesso periodo dell’anno
precedente. La diminuzione e’ stata più ampia per la componente nazionale della clientela (meno 0,14 giornate) che per quella estera (meno 0,08 giornate)

Il 67,0 per cento della clientela ha preferito le località turistiche di tipo prevalentemente stagionale (località montane, marine, lacuali, termali, collinari); tale quota e’
diminuita di 0,7 punti percentuali rispetto all’analogo periodo dello scorso anno. Il restante 33,0 per cento delle presenze ha riguardato città d’arte e capoluoghi non altrimenti
classificati. La distribuzione e’ risultata molto differente a livello territoriale: la quota delle presenze registrate nelle località turistiche di tipo stagionale e’ stata massima
nell’Italia nord orientale (78,8 per cento) e minima nell’Italia meridionale ed insulare (50,4 per cento).

Il 72,4 per cento della clientela italiana si e’ recato in località turistiche di tipo stagionale, mentre il restante 27,6 per cento ha visitato città d’arte e capoluoghi. La
quota di stranieri che ha optato per queste ultime località e’ risultata nettamente superiore (46,0 per cento della clientela estera totale).

Related Posts
Leave a reply