Roma, 4 Luglio 2007 – Tuscania protagonista della prima tappa del “Roma Fiction Fest” nelle province del Lazio. La cittadina viterbese che in passato, grazie alle sue bellezze naturali e
artistiche ha ospitato i set di celebri film come “Uccellacci e uccellini” di Pier Paolo Pasolini o l’ “Otello” di Orson Welles, torna per un giorno sotto i riflettori, questa volta per
ospitare un master class sulla fiction nostrana.

Location d’eccezione è stata ieri la chiesa di Santa Croce dove si è parlato di “giallo all’italiana”. Al dibattito hanno preso parte il sindaco di Tuscania Cappelli e l’assessore
provinciale alla cultura Renzo Trappolini. Insieme a Valentina Capecci, Claudio Corbucci, Giuseppe Furno, Mauro Graiani, Riccardo Irrera, Paolo Logli, Alessandro Pondi, Angelo Simone giovani
sceneggiatori di fiction come “La famiglia in giallo”, “Crimini”, “Don Matteo”, “Due cuori e un delitto”.

Nel pomeriggio, a partire dalle 17, il teatro “Il Rivellino” è stato poi protagonista della proiezione di serial storici della fiction poliziesca: dal “Tenente Sheridan” a “La Piovra” al
“Maresciallo Rocca”, quest’ultimo girato proprio a Viterbo e dintorni.

Le prossime tappe del Roma Fiction Fest nelle province del Lazio sono fissate per oggi a Rieti, domani, 5 luglio, a Frosinone e giovedi 6 a Terracina

www.regione.lazio.it