Tutto pronto per il Premio Biol-BiolFish, il grande evento internazionale del settore biologico in programma da lunedì 21 fino al 27 aprile nel centro storico di
Monopoli, dunque sette giorni tra terra e mare, fra gastronomia, cultura, convegni e premi all’insegna del connubio tra olio e pesce biologici, ossia tra i migliori oli extravergini biologici
al mondo, uniti al pesce da acquacoltura e pesca sostenibili.

La novità di questa XIII edizione, infatti, è l’abbinamento col BiolFish, progetto Interreg sull’acquacoltura bio e la pesca ecocompatibile. Un binomio che comporterà
l’arrivo – anche dall’estero – di esperti, tecnici, operatori, stakeholder e semplici appassionati.

Il programma messo a punto dal Cibi e promosso da Camera di Commercio di Bari, assessorato regionale all’Agricoltura e ministero delle Politiche agricole, prende il via lunedì
21
con appuntamenti su più fronti. Alle 17, nella Chiesa San Pietro, inaugurazione della XIII edizione e dell’esposizione dei circa 300 oli
del Biol provenienti da tutto il mondo: intervengono, tra gli altri, l’assessore regionale Enzo Russo, il presidente della Camera di Commercio Bari Luigi Farace, il coordinatore Biol Nino
Paparella, e BiolFish Pino Lembo; il presidente Lega Pesca, Ettore Ianì, il presidente Aiab-Puglia Bernardo de Gennaro; coordina il giornalista Roberto De Petro. A seguire, presentazione
della prima «Guida dei Migliori Oli da Agricoltura Biologica nel Mondo» e convegno su «PSR, l’agricoltura biologica e l’ambiente» in
collaborazione con l’assessorato regionale all’Agricoltura, Aiab-Puglia e Icea. L’inaugurazione sarà preceduta da un prologo tecnico, alle 9 alla Chiesa Amalfitana, per l’avvio del primo
corso in Italia sull’acquacoltura biologica (lavori sino a venerdì, a numero chiuso), e dall’apertura della mostra fotografica BiolPhoto, alle 16 a
Palazzo Rendella. Sotto il profilo gastronomico, partono «Le Osterie del Pesce», con i Menù BiolFish a base di pesce, verdure e ortaggi bio, proposti per
tutta la settimana, a prezzi promozionali, a rotazione da una decina di ristoratori monopolitani, sia a pranzo sia a cena (ore 13-14,30 e dalle 21 in poi; elenco e programma dettagliato su
www.premiobiol.it). Quindi BioFesta serale – ingresso gratuito con birra biologica e musiche
selezionate da Giorgio Spada (dalle 21,30 a El Gato Borracho, in via Molini 42, zona Cattedrale).

Nei giorni successivi si inseriranno altri eventi. Intanto, per la sezione concorsuale, la Giuria internazionale (da martedì a giovedì, nella Tenuta
Chianchizza) valuterà gli oltre 300 oli provenienti da 19 Paesi: Albania, Arabia, Argentina, Australia, Cile, Croazia, Giordania, Grecia, Israele, Italia, Libano, Nuova Zelanda,
Palestina, Perù, Portogallo, Spagna, Tunisia, Turchia e Usa. Poi la convegnistica: un incontro dell’Osservatorio Biol in cui sarà anche presentata la legge regionale di tutela
degli ulivi monumentali in Puglia, con l’assessore regionale all’Ecologia Michele Losappio (giovedì), seguito da altri due su «L’acquacoltura fra innovazione e mercato»
(venerdì) e «Le comunità costiere del Mediterraneo» (sabato); e un workshop con i risultati delle ricerche Icea-Coispa su pesca sostenibile e acquacoltura bio
(domenica).

Sul versante gastronomico, alle «Osterie del Pesce» si aggiungeranno – da venerdì a domenica – i laboratori «Officina del Gusto»: degustazioni con analisi
organolettiche e chimico-fisiche di prodotti ittici abbinati a oli e vini bio, curate da chef ed esperti; un bioitinerario per mare degustando vini bio (sabato), nonché le degustazioni
«Il pesce in piazza» (domenica) curate dalla comunità dei pescatori di Monopoli.

E ancora: l’esposizione BiolFish con stand, percorsi e tradizioni (piazza V. Emanuele; da giovedì a domenica); il Premio BiolKids, assegnato dagli studenti delle scuole di Monopoli e
Andria, già coinvolti in un percorso di preparazione; bioitinerari quotidiani alla scoperta del paesaggio e della biodiversità. E gli eventi culturali, tutti gratuiti: la rassegna
internazionale di cortometraggi sulla biodiversità, la performance teatrale di Art de Pazz, il reading «L’Ulivo», un concerto del pianista jazz Gianni Lenoci e
performance di artisti di strada.

Il Biol si svolge anche grazie a varie collaborazioni: Comune di Monopoli, Aiab Puglia, Icea – Istituto per la Certificazione Etica e Ambientale, Consorzio Puglia Natura, Comune di Andria e
Acu. BiolFish è invece promosso dalle Regioni Puglia (capofila), Friuli Venezia Giulia, Veneto, Emilia Romagna e le organizzazioni Aiab Veneto, Aiab Puglia, Icea, CiBi, Consorzio Puglia
Natura, Coispa, con partner albanesi e croati