Tutto sui fichi

Tutto sui fichi

Tutto sui fichi

I fichi sono perfetti per tutti coloro che desiderano un frutto dolce ma leggero, povero in grassi, ma ricco di fibre e sali minerali.

I fichi sono dolci e molto nutrienti, ricchi di vitamine e sali minerali, tra cui il calcio utile alla salute delle ossa. In più rinforzano il sistema immunitario e svolgono un’azione antinfiammatoria.

Questi frutti sono il prodotto della pianta Ficus carica, che appartiene alla famiglia delle Moraceae. La pianta, che può raggiungere un’altezza di 8 metri, ha origini molto antiche che la fanno collocare in medio oriente.

 

Tutto sui fichi: la storia

Già anticamente, questi frutti erano conosciuti, apprezzati e ritenuti sacri. Sono, infatti, legati alle origini di Roma, in quanto si narra che la cesta contenente Romolo e Remo, dalle acque del Tevere, si arenò sotto un fico selvatico, dove la lupa nutrì i due gemelli.

Tutto sui fichi: pianta, frutti e proprietà

Ne esistono moltissime varietà, oltre 150, che si distinguono, oltre che per le dimensioni anche per i colori. I frutti possono essere verdi, marroni, viola e neri.

Le principali sono due: i fichi fioroni, che giungono a maturazione all’inizio della primavera o, al massimo, alla fine dell’estate e i cosiddetti fichi veri che giungono invece a maturazione alla fine dell’estate e sono più piccoli e zuccherini.

Tutto sui fichi: alleati della salute

I fichi sono frutti ricchi di benefici, che li rendono degli ottimi alleati per il corpo. 
Questi frutti sono molto preziosi per la nostra salute. Essendo ricchi di fibre e di zuccheri, sono alleati dell’intestino e una fonte di energia.

Inoltre, poiché gli zuccheri che contiene il fico sono totalmente naturali, si tratta di uno spuntino perfetto anche per chi fosse a dieta e avesse bisogno di un po’ di energia in più, immediatamente spendibile.

Ricchi di calcio, sono ottimi per le ossa, e grazie al contenuto di polifenoli (antiossidanti naturali) aiutano a combattere i radicali liberi e l’invecchiamento precoce.

Grandi proprietà digestive
I fichi hanno delle proprietà digestive eccellenti. Contengono, infatti, degli enzimi in grado di aiutare l’assimilazione degli alimenti e di sostanze quali calcio, ferro, potassio, manganese e vitamine, tra cui la vitamina A, la B1, la B2, la B6, la PP e la vitamina C. Inoltre, il contenuto di prebiotici aiuta anche il benessere dell’intestino combattendo il gonfiore addominale. Questi frutti hanno proprietà drenanti e aiutano in caso di stipsi.

Fichi: proprietà dimagranti

Questi frutti sono indicati per chi desidera perdere peso, per chi sta seguendo una dieta o desidera, semplicemente, restare in forma. Possiedono, infatti, un discreto potere saziante.

Fichi: Benefici per l’apparato cardiocircolatorio

I fichi sono frutti ricchi di potassio, che aiuta a tenere sotto controllo la pressione arteriosa, inoltre sono poveri di sodio che, al contrario può essere dannoso, e favorire l’ipertensione. Questo apporta anche benefici al cuore.

Fichi: Utili contro le infiammazioni

Mangiarne il frutto aiuta a lenire le infiammazioni delle vie urinarie e quelle legate a gastriti e infiammazioni polmonari, ma anche la buccia dei fichi, applicata localmente come impacco, ha proprietà antinfiammatorie utili in caso di brufoli particolarmente infiammati, acne e ascessi.
Proprietà per pelle, occhi, ossa e denti
I fichi sono considerati degli alleati per la salute di pelle, occhi, ossa e denti: svolgono, infatti, un’azione caustica e protettiva nei loro confronti. Il merito è delle eccellenti sostanze nutritive in essi contenute.

Fichi: Come si conservano

Sono frutti molto delicati e pertanto vanno maneggiati con attenzione. Possono essere conservati in frigorifero per un paio di giorni ma in contenitori ben chiusi per evitare che assorbano gli odori di altri cibi. Il fico può essere congelato, ma deve essere consumato, al massimo, nel giro di 30 giorni.

I fichi secchi, invece, devono essere conservati in luogo fresco e asciutto. Bisogna evitare, data la presenza di zucchero, di lasciarli in un posto in cui possano venire a contatto con insetti, e devono essere consumati entro la data di scadenza indicata sulla confezione.

 

Fichi: Utilizzi in cucina

Il fico generalmente viene consumato al naturale. Ottimo aggiunto alle macedonie e ai dolci, ma gustoso anche per accompagnare preparazioni salate o negli gli antipasti, abbinato soprattutto con il prosciutto, il salame o il formaggio, per accompagnare carni, coniglio e selvaggina. Inoltre, questo frutto viene usato per la preparazione di confetture e composte, per esempio il fico affogato nel porto o nel whisky. Il fico secco, invece, può essere consumato al naturale, oppure farcito con noci, mandorle, arancia e ricoperto con del buon cioccolato.
              Vedi altri articoli: Buon Cibo = Buona Salute – clicca qui

Buon cibo = Buona salute
Rubrica a cura di Bioimis

 

Articolo a cura di Bioimis

in esclusiva per Newsfood.com
Riproduzione riservata

==========================================

BioimisQuesta rubrica –Buon cibo = Buona salute–  di proprietà di Newsfood.com è curata in esclusiva da esperti nutrizionisti BIOIMIS, e ha l’intento di dare le nozioni necessarie per far conoscere le qualità intrinseche dei cibi e i loro effetti. Propone anche ricette salutari e consigli, affinchè ognuno di noi, in modo consapevole, possa decidere della sua vita e di quella dei suoi cari.
Dipendentemente dai tempi e dallo spazio, la redazione di Newsfood.com, in collaborazione con gli esperti nutrizionisti, cercherà di dare risposte ai quesiti di chi vorrà approfondire gli argomenti trattati.
Per contatti e info Clicca qui

*Bioimis = origini della Vita
Redazione Newsfood.com

 

 

 

Leggi Anche
Scrivi un commento