La Cia giudica positivamente le nuove regole sulle condizioni di vendita delle carni bovine prese dai ministri agricoli a Lussemburgo.

Ora finalmente i consumatori possono riconoscere la vera carne di vitello. Così la Cia-Confederazione italiana agricoltori commenta la decisione scaturita oggi a Lussemburgo nella
riunione del Consiglio dei ministri agricoli che ha dato il via alla nuove regole sulle condizioni di vendita delle carne bovine.

Quella adottata -sottolinea la Cia- era una decisione molto attesa e per la quale il mondo zootecnico italiano si è battuto sempre con grande energia, proprio per premiare i nostri
produttori e riconoscere il loro forte impegno per la qualità.

Si tratta, quindi, di un provvedimento importante che, oltre ad eliminare pericolose distorsioni alla concorrenza, di cui l’Italia è penalizzata, si dà -conclude la Cia-
un’informazione chiara e corretta al consumatori che così non possono essere tratti in inganno nei loro acquisti.

www.cia.it