Ue: Nel 2009 la contrazione dei redditi è stata molto forte

Ue: Nel 2009 la contrazione dei redditi è stata molto forte

Bruxelles – Forte contrazione dei redditi agricoli nell’Unione europea. Lo rileva Eurostat che secondo le prime stime per il 2009 indica una diminuzione del 12,2% dopo quella del 2,5% del
2008.   

Per l’Italia la caduta dei redditi è indicata dall’ufficio europeo di statistica nel 25,3%, una delle più alte nell’Ue subito dopo l’Ungheria che segna una diminuzione del 35,6%.
  
La diminuzione dei redditi agricoli così come è stata misurata nell’Ue, spiega Eurostat, deriva dalla caduta dei redditi reali (-14,2%) accompagnata da una riduzione della
manodopera (-2,2%).
I redditi agricoli sono calati significativamente anche in Lussemburgo (-25,1%), nella Repubblica Ceca (-24,1%) e in Irlanda (-22,3%), oltre che in Germania (-21%). A due cifre anche il calo di
Francia (-19,8%) e di Austria (-20,4%).   

In rialzo, al contrario, secondo i dati di Eurostat, i redditi del Regno Unito ( 14,3%), Malta ( 9,1%) e della Finlandia ( 2,6%), gli unici Pesi Ue con il segno più insieme a Grecia ( 1%)
e Cipro ( 1,1%).   

Nel 2009, sottolinea ancora l’ufficio di statistica Ue, il valore della produzione agricola (prezzi alla produzione) dovrebbero diminuire nell’Ue del 10,9%. La più forte riduzione dei
prezzi è quella che riguarda i cereali (-27,5%) seguita dal florovivaismo (-15,6%), dall’olio d’oliva (-14,7%) e dalla frutta (-12,3%).   
Quanto al comparto dell’allevamento, le più significative diminuzioni dei prezzi sono quelle che riguardano il latte (-20,3%), i suini (-4,2%) e i bovini (-1,8%). 

Ansa.it per NEWSFOOD.com

Related Posts
Leave a reply