Berna, 4 Luglio 2007 – In occasione dell’odierna seduta, il Consiglio federale ha deciso di porre in vigore il 1° settembre 2007 la nuova legislazione sulla pianificazione del
territorio. Grazie alla revisione miglioreranno le possibilità lucrative accessorie per il settore agricolo. L’agricoltura potrà puntare maggiormente sulle offerte nell’ambito
dell’agriturismo.

Il Consiglio federale ha posto oggi in vigore, con effetto dal 1° settembre 2007, la revisione parziale della legge sulla pianificazione del territorio (LPT), adottata dalle Camere federali
lo scorso 23 marzo 2007. Nel contempo entrano in vigore anche le disposizioni d’esecuzione relative alle nuove norme della LPT nonché ulteriori disposizioni d’esecuzione connesse alle
costruzioni al di fuori delle zone edificabili.

Quali sono le novità?

Maggiori possibilità per l’agriturismo
In futuro le aziende agricole potranno avviare più facilmente attività nell’ambito dell’agriturismo o in settori affini e correlati. Non è più necessario che
l’azienda agricola interessata dipenda, per la sua esistenza, da una fonte di reddito supplementare. Le facilitazioni riguardano, ad esempio, l’offerta di vacanze in fattoria (affitto di
stanze, pernottamento sulla paglia), la ristorazione in fattoria (semplice esercizio di ristorazione) oppure spazi abitativi per persone disabili che, nel quadro delle proprie
possibilità, svolgono lavori in fattoria. Se vengono rispettate determinate condizioni, per tali aziende accessorie possono pure essere autorizzate costruzioni annesse con una superficie
totale non superiore ai 100 m2.

L’agricoltore diventa produttore di energia
Le aziende agricole potranno costruire edifici ed impianti per la produzione di energia dalla biomassa (per es. impianti a biogas). Il presupposto è uno stretto legame con l’azienda
agricola. Saranno infatti ammessi edifici ed impianti necessari per la produzione di combustibili e carburanti, per la produzione di elettricità con recupero di calore e, a determinate
condizioni, per la produzione di calore (lavorazione del legno o piccole reti di teleriscaldamento). Sono espressamente ammessi anche impianti di compostaggio, a patto che siano in relazione
con la produzione di energia.

Ampliamento degli edifici abitativi conformi al diritto precedente
Le disposizioni concernenti l’ampliamento di edifici abitativi conformi al diritto precedente all’interno del volume esistente dell’edificio vengono allentate. Di conseguenza sarà
possibile migliorare soprattutto l’utilizzazione abitativa della parte usata originariamente per lo sfruttamento agricolo adiacente o annessa all’edificio abitativo. Gli ampliamenti sono
tuttavia ammessi solo se l’identità della costruzione non viene sostanzialmente modificata a seguito dei lavori. Sono considerati efici abitativi conformi al diritto precedente in
particolare le costruzioni realizzate prima del 1972. In quel periodo il diritto federale prevedeva una severa distinzione tra le zone edificabili e quelle non edificabili.

Tenuta di animali a scopo di hobby nelle costruzioni esistenti
Gli edifici non integrati in quelli agricoli in futuro potranno essere sfruttati dalle persone che vivono in un edificio abitativo situato nelle vicinanze per la tenuta di animali a scopo di
hobby. Anche in questo caso, la LPT disciplina le particolarità delle condizioni e i limiti.

Le nuove disposizioni del diritto federale non necessitano disposizioni d’esecuzione cantonali. Il diritto cantonale può tuttavia prevedere limitazioni.

www.news.admin.ch