Roma, 26 Settembre 2007 – Si costruirà nel Lazio, nell’area romana di Tor Vergata, un supermicroscopio basato su tecnologia laser a elettroni liberi (Fel).

Lo hanno annunciato oggi in una conferenza stampa a Roma (presso la sede della presidenza dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, Infn), il presidente dell’Infn Roberto Petronzio,
l’assessore della regione Lazio per la Ricerca, l’Innovazione e lo Sviluppo, Claudio Mancini, la presidente della Filas (la società regionale del Lazio dedicata al sostegno dei processi
di innovazione), Flaminia Saccà. Il Fel è nato da un accordo di programma quadro tra la regione, l’Infn, il Miur, il Cnr e l’Enea ed è finanziato da fondi regionali e
ministeriali. Si tratta di uno dei progetti di punta del complesso insieme di iniziative e progetti per il rafforzamento e lo sviluppo della ricerca scientifica voluto dalla regione del Lazio.

Il Fel avrà la capacità di ottenere in tempi rapidissimi delle ‘istantanee’ del campione osservato,permettendo ai ricercatori di indagare la materia anche attraverso i suoi
processi, grazie alla rapidità con cui fornisce immagini dei campioni analizzati. Questo rende possibile nuove osservazioni, come il fotografare singole proteine o complessi di proteine
mentre svolgono il proprio compito biologico. Un’opportunità di grande importanza per la ricerca scientifica e medico-farmaceutica.