Chicago, 5 apr. – (Adnkronos) – Un coyote, attirato dal forte odore di carne alla brace, è sceso sino in città a Chicago, capitale dell’Illinois, ed è entrato in un
fast-food mischiandosi tra gli avventori che, verso le 14 del pomeriggio, erano in pausa pranzo. La comparsa del grosso mammifero ha lasciato a bocca aperta, dalla paura, alcuni clienti che,
dopo un primo sobbalzo, hanno lasciato la presa sui loro hamburger per catapultarsi all’uscita.

Un dipendente è saltato in piedi sulla cassa, urlando e chiedendo aiuto, mentre altre due persone, dando prova di maggiore sangue freddo, hanno continuato a consumare tranquillamente il
loro pasto, incuriositi e divertiti dall’arrivo del cliente a quattro zampe. L’animale, incurante del trambusto causato nel ristorante, si è infilato e sdraiato nella ghiacciaia, accanto
alle scorte di coca-cola ed altre bevante gassate.

“Probabilmente è stato attirato dalla nostra proverbiale bistecca di manzo”, ha detto la proprietaria del fast-food, cogliendo al volto l’opportunità di farsi pubblicità
gratis nell’intervista rilasciata al ‘Chicago Sun-Times’. Il coyote, un bell’esemplare di 18 mesi d’età e dal peso di 14 chili, si è intrufolato nel locale entrando dalla porta di
servizio che era stata lasciata aperta. Un poliziotto è riuscito ad immobilizzarlo e ha mettergli la musuerola. Non è stato precisato il luogo dove è stato rilasciato in
libertà.

www.adnkronos.com