Usa: Ritrovate tracce di cioccolato su tazze risalenti al 1000 d.C.

Usa – Tracce di teobromina, una sostanza contenuta nel cioccolato, sono state trovate in tazze che risalgono a 1000 anni fa rinvenute in Nuovo Messico, Stati Uniti.

A consumare cacao, dunque, non erano solo i Maya, ma la bevanda si era diffusa a nord molto tempo prima di quanto finora ipotizzato. La ricerca conferma, inoltre, che il commercio tra
Messico e Nord America avveniva già in epoca pre-coloniale su 2000 chilometri di strada.

Lo studio, guidato dall’archeologa Patricia Crown dell’Università del Nuovo Messico, è stato pubblicato sulla rivista online dei Proceedings of the National Academy of
Sciences. I vasi di ceramica, decorati con ricami geometrici blu e grigi, sono stati ritrovati nella zona di Chaco Canyon, nel nordovest del Nuovo Messico.

Gli Anasazi, la popolazione nordamericana che abitava questi luoghi, erano dediti al commercio e la zona è nota per essere luogo di importanti scambi. Secondo gli archeologi la
bevanda, fatta da semi di cacao mischiati con acqua calda, grano e peperoncino, era costosa e veniva consumata da poche persone durante rituali elaborati.

Ansa.it per NEWSFOOD.com

Related Posts
Leave a reply