Torino – Domani, venerdì 29 febbraio alle ore 10 nella sede della Provincia di Torino, Sala Giunta di Palazzo Cisterna (via Maria Vittoria 12) i rappresentanti della
Regione Piemonte, della Provincia di Torino e del Comune di Susa firmeranno un Accordo di programma per la promozione e la valorizzazione del patrimonio archeologico rinvenuto durante i lavori
di riqualificazione paesaggistica di piazza Savoia, a Susa.

Il documento dà attuazione ad una Intesa Istituzionale di programma, sottoscritta dalla Regione Piemonte e dalla Provincia di Torino nel dicembre del 2006, prevedendo le modalità
di utilizzazione di un contributo regionale di un milione di euro (da corrispondere in tre anni), da utilizzare per il completamento dei lavori sul complesso archeologico e per la promozione e
valorizzazione, anche attraverso mostre e pubblicazioni, dei reperti archeologici rinvenuti nei vari centri del territorio provinciale.

L’Accordo di programma impegna la Provincia di Torino a varare un concorso di idee per la valorizzazione dell’intero complesso della Susa romana, redigere ed approvare la progettazione degli
interventi ancora da eseguire. Il Comune di Susa adotterà le Varianti al Piano Regolatore che dovessero rendersi necessarie per la realizzazione delle opere, di cui assumerà la
proprietà e la gestione. Alla Regione Piemonte compete il finanziamento della progettazione e realizzazione delle opere.