Varzi: sapori e natura alla corte dei Malaspina

Varzi: sapori e natura alla corte dei Malaspina

I Malaspina sono state una delle più potenti famiglie dell’Italia medievale e rinascimentale. Combinarono diplomazia, abilità commerciali e spregiudicatezza bellica per creare un loro territorio nell’Italia Settentrionale e Centrale. Raggiunsero il culmine del loro potere nel 1797, diventando i signori di Massa e Carrara.

L’associazione Calyx offre un’escursione nell’Oltrepò pavese, dove la famiglia nacque e dove ancora si conservano antiche usanze, mestieri e sapori ricordo di quelll’epoca.

La passeggiata è in programma domenica 30 settembre. Partenza alle 10.15 dall’ingresso della Rocca di Ormala, nel Comune di Val di Nizza, presso la strada provinciale 155 (Coordinate Google: 44.850214, 9.190895).

Dopo la visita alla fortezza, caposaldo dei Malaspina posto a 700 metri di altezza, si scenderà a piedi al borgo d Varzi. Il percorso, di circa un ora, permetterà di attraversare prati e zone abitate, per poi entrare in zone più selvatiche: antichi boschi di castagni, querce, carpini e frassini, dove pascolano assieme caprioli e cavalli semi bradi.

Arrivato a Varzi, il gruppo parteciperà ad una lezione di salame. La sede, gli storici locali di un salumificio locale, costruito nelle vicinanze delle mura trecentesche della città. La materia, come il prodotto è diventato simbolo del potere mercantile dei Malaspina e poi degli artigiani alimentari della città. Dopo, sarà il momento del pranzo a buffet. Antipasto, tagliere misto di salumi DOP “La Scaletta” di Varzi e torta salata di riso. Poi, degustazione di ravioli varzesi e torta di mandorle. Come bevande, acqua minerale (naturale e frizzante) e vini rossi, bianchi e da desserte dell’Oltrepò Pavese.

Dopo mangiato, inizierà la visita guidata di Varzi. Il borgo racconterà la propria storia, a partire dal 1275 quando i Malaspina lo trasformarono nella capitale del loro marchesato. Il loro potere e la loro influenza resero Varzi una cittadina viva, dedicata al commercio, all’artigianato, punto di transito di merci e persone, tra Pianura Padana ed il mar Ligure. Ancora oggi, il paese ha conservato un’architettura medievale, con le sue abitazioni ad ordini di portici sovrapposti, un tipico borgo della costa ligure trapiantato sull’Appennino.

Le attività si concluderanno intorno alle ore 16:30 nel borgo di Varzi.

Per il recupero delle auto alla rocca di Oramala metteremo a disposizione un servizio di navetta per il trasporto dei soli conducenti che dovranno poi ridiscendere a Varzi per il recupero dei loro passeggeri. Per i camminatori più incalliti sarà possibile ritornare autonomamente a piedi alla rocca seguendo la strada asfaltata che la collega Varzi con un percorso in salita della durata di circa un’ora.

Il percorso dalla rocca di Oramala a Varzi è interamente in discesa e non presenta nessuna difficoltà tecnica.

Sono comunque necessarie calzature comode da passeggiata con suola antiscivolo e scorta d’ acqua.

Il costo è di 35 Euro a persona, 15 Euro per i bambini al di sotto degli 8 anni, gratis per i bambiin sotto i 4 anni. Sconti per i gruppi superiori alle 10 unità.

L’attività è a numero chiuso e pertanto è richiesta la prenotazione possibilmente entro Venerdi 28 Settembre 2018

PER INFORMAZIONI E PRENOTAZIONI:

Associazione Calyx

E-mail: [email protected]

Tel/Whatsapp: 3495567762 (Andrea) 3475894890 (Mirella)

Sito dell’associazione

Pagina Evento

Profilo Instagram

Matteo Clerici

Related Posts
Leave a reply