Con lo stop allo zuccheraggio, è stato raggiunto lo storico obiettivo di mettere fine a una pratica ingannevole e lesiva degli interessi dei vini di qualità.

E’ quanto afferma la Coldiretti in riferimento alla proposta di riforma del mercato vitivinicolo presentata dal Commissario all’agricoltura Mariann Fischer Boel nel sottolineare che si tratta
di una richiesta sollevata dall’organizzazione degli imprenditori agricoli.

Se è vero che è stato adeguato il budget finanziario anche grazie all’intervento del Vicepresidente della Commissione Franco Frattini, restano ancora da negoziare – conclude la
Coldiretti – importanti aspetti applicativi: dalle denominazioni alle pratiche enologiche fino all’etichettatura dei vini da tavola.

www.coldiretti.it