Vino, Villa Russiz festeggia con una bottiglia Limited Edition

Vino, Villa Russiz festeggia con una bottiglia Limited Edition

Villa Russiz compie gli anni e decide di festeggiare con un vino speciale.

Costruita nelle colline a nord di Gorizia, Villa Russiz è centro della viticoltura (soprattutto di uva bianca) inizia la sua storia il 15 febbraio 1868. Quel giorno, si celebra il matrimonio tra la baronessa Elvine Ritter de Zàhony, protestante, ed il conte Theodor Karl Leopold Anton de la Tour Voivrè, nobile di antica stirpe cattolica. Nato tra lo scandalo e la diffidenza, il matrimonio resiste e prospera, dimostrandosi storia d’amore bella e duratura. Da quel 1868 sono passati 150 anni, ed è allora tempo di ricordare con una bottiglia Limited Edition.

Ogni pezzo è un’opera d’arte unica, la cui etichetta è realizzata a mano dagli esperti calligrafi dello Scriptorium Foroiuliense, l’associazione culturale di San Daniele del Friuli che promuove l’Arte Calligrafica Antica.

Al suo interno, un vino speciale, un Sauvignon Blanc frutto di natura e selezione non comuni.

Per crearlo, sono stati selezionati i grappoli più belli della miglior parcella di Sauvignon, raccogliendo non solo i grappoli d’uva migliori, ma ma anche quelli con avessero tonalità di buccia diversa così da comporre un ventaglio ampio ed sontuoso di sapori e sentori.

Il vino è stato affinato in botti di rovere, poi messo a riposare in vasche d’acciaio ed in bottiglia, per 8 mesi.

Risultato finale, un vino Sauvignon Blanc dalla carica aromatica briosa, fa da contraltare ad una sapidità interessante, che lo rende la scelta per i piatti della cucina vegetariana. Accompagna divinamente il pesce e i crostacei anche crudi.

Matteo Clerici

Related Posts
Leave a reply