A partire dalla mattina di sabato 1° marzo e fino alla giornata odierna buona parte del Piemonte è stata interessata dall’emergenza incendi boschivi.

Il dispositivo operativo regionale antincendi boschivi ha risposto efficacemente, ben supportato dal Dipartimento nazionale di Protezione civile.

Le squadre del Corpo Volontari Antincendi Boschivi (AIB) del Piemonte
sono intervenute in modo massiccio come dimostrano i numeri che seguono, operando con il coordinamento del Corpo Forestale dello
Stato
, coadiuvate dai Vigili del Fuoco nelle aree dove l’incendio
boschivo minacciava le abitazioni.

Queste le località interessate da incendi boschivi e il numero di Volontari del Corpo AIB Piemonte intervenuti :

SABATO 1° MARZO

Provincia di Torino:

Perosa Argentina, Val Sangone, Salbertrand, Venaus, Susa, San Giorio, Condove, Val Chiusella, Valle Orco, Valle Sacra, Chiaverano, Montalto Dora n. 427 volontari n. 74 squadre

Provincia Novara:

Invorio n. 34 volontari n. 7 squadre

Provincia Biella:

Vaglio Pettinengo, Mongrando, Pralungo, Massazza n. 160 volontari n. 21 squadre

domenica 2 marzo

Provincia Torino: Condove, Valdellatorre, Vauda, Lanzo, Perosa Argentina, Chiaverano

n. volontari 359 n. squadre 71

Provincia Novara: Reviscate n. volontari 48 n. 9 squadre

Provincia Verbania: Val Strona n. 50 volontari n. 9 squadre

Provincia Cuneo: Bagnolo, valle Varaita n. 25 volontari n. 2 squadre

Provincia Alessandria: val Cerrina n. 15 volontari n 1 squadra

Provincia Biella: Croceserra, Mongrando, Graglia, Quittengo n. 123 volontari n. 22 squadre

Lunedì 3 marzo

Provincia Torino: Perosa Argentina, Condove n. 75 volontari, 16 squadre

Provincia Verbania: Val Strona n. 30 volontari n. 7 squadre

Provincia Biella: Chiaverano, Crevacuore n. 50 volontari n. 5 squadre

Sono intervenuti tra le giornate di sabato e domenica e stamani 5 nelicotteri regionali e l’elicottero AB 412 dei Vigili del Fuoco.

Fondamentale è stato il supporto aereo del Dipartimento nazionale di Protezione civile, attraverso l’invio di 4 CANADAIR e di 2 elicotteri Erickson S
64
, due tipologie di velivoli ad alta portata idrica in grado di scaricare sull’incendio rispettivamente 6000 e 9000 litri d’acqua.

Tutta la direzione generale del Corpo Volontari AIB del Piemonte è stata coinvolta nell’organizzazione e coordinamento delle squadre di Volontari.

L’ispettore generale del Corpo Volontari AIB del Piemonte Remo Bigando ha espresso la sua personale soddisfazione per l’efficienza
della risposta operativa nel suo complesso e le buone sinergie tra Istituzioni e Volontari.

Un particolare ringraziamento ai Volontari del Corpo AIB del Piemonte, al Corpo Forestale ed ai Vigili del Fuoco è stato espresso da parte dell’amministrazione regionale attraverso
l’Assessore alle opere pubbliche, difesa del suolo, economia montane e foreste e l’Assessore alla protezione
civile che hanno seguito con attenzione l’emergenza incendi boschivi che sta coinvolgendo il territorio montano e pedemontano del Piemonte.