Whirlpool si imbarca su Google Enterprise: Google Apps for Business

Whirlpool si imbarca su Google Enterprise: Google Apps for Business

Milano, 12 ottobre 2013
Google non è solo il Motore di ricerca più importante nel web, è anche YouTube, e molto altro.

Entra ormai nel nostro quotidiano e, a poco a poco, nella stanza dei bottoni di ogni impresa.
Sempre più l’outsourcing è la soluzione a molti problemi.

Google Enterprise è stato presentato a giugno 2012 a Bologna dove abbiamo avuto modo di incontrare Daryoush Goljahani, Channel Manager Italy Google
Enterprise che ci aveva anticipato la filosofia del progetto che prevede di fornire alle imprese tutta una serie di servizi. In gergo automobilistico, è come se Google fornisse all’impresa
tutto ciò che serve per muoversi: auto, camions, furgoni…con o senza autista a fronte di un canone/annuo.

L’impresa non ha pià necessità di acquistare i mezzi, niente più RCA, costi di riparazione e manutenzione, fermi macchina,
ecc

Tutto il sistema EDP è gestito fuori dall’azienda; anche in caso di un terremoto, un’alluvione…i dati aziendali non subiscono danni, i vari computer
sono in pratica solo dei terminali interconnessi tra loro e la bancadati aziendale, gestita da Google Enterprise

Vedi l’intervista a Daryoush Goljahani, Channel
Manager Italy
Google Enterprise
Creatività e Cloud: Google Apps for Business 

Giuseppe Danielli
Direttore e Fondatore
Newsfood.com

12 ottobre 2013,
Whirlpool passa a Google, un cambio tecnologico di piattaforma che è la base per una rivoluzione nel modo di lavorare e nell’ambiente di lavoro. La collaborazione, siglata a livello
globale fra la multinazionale leader degli elettrodomestici e la public company n. 1 del web, comporta un impegno complessivo di 20 milioni di dollari e ha una durata di 5 anni, con
possibilità di estensione. Per Whirlpool EMEA la transizione alla nuova piattaforma si completerà entro i prossimi nove mesi.

Se da un punto di vista tecnologico la soluzione scelta (Google Apps for Business) ha come cardini cloud e altissime performance nei livelli di connettività, gli obiettivi dichiarati per
il lavoro sono il dimezzamento dei tempi decisionali e del numero di riunioni. E questo grazie alle possibilità offerte dalla nuvola. Concretamente, ogni collaboratore anche solo con il
proprio smartphone potrà, sfruttando le apps della piattaforma, accedere in ogni momento e da ogni luogo ai documenti di lavoro condivisi con un risparmio di tempi e la
possibilità di aggiornarli. Un lavoro che diventa quindi sempre più collaborativo e cui ognuno può dare il proprio contributo in ogni momento.

«L’obiettivo del nostro progetto globale Winning Workplace è che ognuno sia messo nelle condizioni di esprimersi al meglio nel lavoro  -dichiara Kathy Nelson vice presidente
Risorse umane e Corporate communication di Whirlpool EMEA-. E questo non significa soltanto avere a disposizione gli strumenti e le tecnologie migliori, ma compiere una svolta in termini
culturali, di abitudini, quindi avere la possibilità di lavorare insieme nei modi e nei tempi più opportuni per ognuno sia in ufficio, sia a casa o in viaggio, superando
così gli ostacoli dovuti alla distanza e ai diversi fusi orari della nostra organizzazione globale e migliorando al contempo l’equilibrio tra vita privata e lavoro. Nel momento in cui i
nostri collaboratori potranno usufruire di queste possibilità, il lavoro somiglierà sempre meno al lavoro come lo abbiamo sempre conosciuto e sempre più alla nostra vita
quotidiana».

«Il progetto sviluppato per Whirlpool si dimostra particolarmente lungimirante, e in linea con i più avanzati paradigmi di comunicazione e collaborazione aziendale, in cui la
tecnologia è elemento abilitante in un progetto finalizzato a innescare un cambiamento di cultura aziendale -ha dichiarato Luca Giuratrabocchetta, Country Manager Google Enterprise
Italy-. In questo modo Whirlpool si unisce a quelle realtà – sempre più numerose in Europa e nel mondo – che decidono di utilizzare le più moderne tecnologie per lavorare
meglio e essere sempre più competitive sul mercato».

Se è condizione essenziale per un cambio nelle abitudini di lavoro, la nuova piattaforma Google contribuirà anche a fare di Whirlpool un’azienda pienamente digital oriented,
quindi con un posizionamento rinforzato sui social media, che sono un canale imprescindibile per essere costantemente a contatto con il cliente e le sue necessità. Per creare una cultura
digitale, Whirlpool EMEA ha avviato dallo scorso anno, con la consulenza di H-ART, una Digital school inizialmente rivolta al settore marketing, poi allargata ad altre funzioni aziendali e
prossimamente accessibile a chiunque, anche esterno all’azienda.

«Siamo orgogliosi di essere partner di questa iniziativa educational unica nel suo genere  -sottolinea Andrea Pia, direttore generale H-ART-. La Digital school di Whirlpool è
uno strumento fondamentale e semplice, che esce dalle mura aziendali su espressa volontà della multinazionale per aprirsi al territorio, diffondere la cultura dei social media e dar vita
a una nuova forma di comunicazione immediata e condivisa».

Il terzo aspetto nel processo di cambiamento, dopo gli strumenti tecnologici e l’attitudine culturale, è rappresentato dall’ambiente di lavoro, da ripensare proprio alla luce delle nuove
abitudini. Questo è già avvenuto nella casa madre di Whirlpool, a Benton Harbor (Michigan), dove è stata concepita e realizzata una nuova sede che, sfruttando al meglio le
opportunità offerte dalla tecnologia, vede la presenza di molti spazi comuni, aperti, connessi, dove in ogni luogo si trova idealmente il proprio ufficio, ma dove il lavoro,
contrariamente al proprio ufficio, è anche “social”. Il primo passo mosso in questa direzione da Whirlpool EMEA è stata la creazione di quello che è il luogo di
aggregazione per eccellenza, il Caffè. Il Whirlpool [email protected]è, ubicato nella reception del Centro direzionale europeo di Comerio, recupera e mantiene la vecchia struttura del bar
interno degli anni Sessanta fondendola con quello che era la show-room e integrandovi elementi immancabili nei luoghi pubblici, dal wi-fi agli schermi su cui scorrono i video del Whirlpool
Channel, dall’emeroteca, con testate internazionali, nazionali e locali, alla biblioteca, perno del book-crossing fra dipendenti.          

 

Whirlpool EMEA e Whirlpool Corporation Con circa 10.400 dipendenti, una presenza sui mercati di oltre 30 paesi europei e siti produttivi in sette paesi, Whirlpool Europe, Middle East &
Africa (EMEA), n. 1 al mondo nella vendita di grandi elettrodomestici*, è una società interamente controllata da Whirlpool Corporation. L’azienda leader a livello mondiale nella
produzione e commercializzazione di grandi elettrodomestici ha avuto nel 2012 un fatturato annuale di 18,1 miliardi di dollari, 68.000 dipendenti e 65 centri di produzione e di ricerca
tecnologica in tutto il mondo. L’azienda commercializza i marchi Whirlpool, Maytag, KitchenAid, Jenn-Air, Amana, Brastemp, Bauknecht e altri importanti brand quasi in ogni paese del mondo. Il
Centro Operativo Europeo di Whirlpool si trova in Italia, a Comerio (VA).

www.whirlpoolcorp.com
www.whirlpool.it
www.facebook.com/WhirlpoolEMEA

 

Informazioni su Google Enteprise

Google Enterprise aggiunge ai più diffusi prodotti consumer di Google le funzionalità e i controlli di sicurezza necessari alle aziende per essere produttive, innovative e di
successo. Con i prodotti Enterprise di Google i collaboratori possono lavorare meglio insieme, da qualsiasi luogo, utilizzando strumenti che amano e di cui possono fidarsi. I principali
prodotti sono Google Apps for Business, Google Maps for Business, Google Cloud Platform che include App Engine, Computer Engine e Big Query, e Google Search Appliance.

www.google.com/intx/it/enterprise/apps/business/

 

H-ART Nata nell’aprile del 2005 all’interno del venture incubator H-FARM a Ca’ Tron, sulla laguna di Venezia, H-ART è un’agenzia specializzata nello sviluppo di soluzioni ad alto impatto
innovativo digitale. Dal 2009 entra a far parte di GroupM, holding delle attività media del gruppo WPP. H-ART disegna il futuro, l’innovazione e lo stato dell’arte del marketing
multiscreen realizzando strategie di comunicazione per i più importanti brand al mondo, che puntano alla leadership del mercato. Le strategie fondono web, mobile, contenuti, social
network, advertising, media, emerging media e unconventional media per ottenere soluzioni nuove ed efficaci. H-ART lavora con i brand al fine di creare maggiore engagement e connessioni
emozionali con le persone, ovvero per dare a ogni brand un H-ART. Le H-ARTITUDES che guidano questo lavoro sono semplicità, rispetto, passione, entusiasmo e ambizione, valori condivisi
all’interno dell’agenzia e comuni a tutti e 140 gli H-ARTIST al servizio delle aziende. Oggi puoi visitare H-ART a Treviso, Milano, Firenze, Roma, Londra e Zurigo.

www.h-art.com

Redazione Newsfood.com+WebTv

Leggi Anche
Scrivi un commento