“C’è grande sintonia con gli operatori del settore sugli obiettivi strategici per investire in modo mirato sull’allevamento e la selezione dei cavalli,
l’ammodernamento degli ippodromi, gli strumenti di comunicazione e la gestione del gioco e delle scommesse”.

Questo il commento del Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali Luca Zaia al termine della seconda audizione sugli Stati generali dell’ippica.

All’incontro di ieri per mettere a punto il libro bianco sull’ippica hanno partecipato amministratori delle società che gestiscono gli ippodromi, rappresentanti dei
giudici sportivi, amministratori delle società ippiche.

“Dagli interventi sono emersi la passione e la volontà di rifondare su basi solide e aggiornate lo sviluppo del settore – ha continuato il Ministro – sfruttando
appieno le potenzialità che pongono il settore ippico italiano ai primi posti nel mondo”.

Le priorità d’azione emerse sono state la centralità del cavallo e della cultura dell’ippica nel mondo dei media per comunicare i valori positivi del settore,
la qualificazione degli ippodromi per l’accoglienza degli spettatori, la valorizzazione delle specificità territoriali delle strutture e delle discipline ippiche, la
formazione degli operatori, la trasparenza delle competizioni e la certezza e tempestività della giustizia sportiva.

Tra le proposte emerse, anche un format televisivo “Trottando con le stelle” con personaggi dello spettacolo che si sfidano a gare di trotto sul sulky, mutuato dal programma
di successo della Rai, al quale la Snai starebbe già lavorando, e una tv di qualità interamente dedicata all’ippica, lanciata dalla Sisal.

Nell’assemblea pomeridiana sono intervenuti: il presidente della Fift – i giudici sportivi – Alessandro Lazzaro, il presidente della Società modenese Vittorio Rossi,
il presidente di Marconi Italia Concetto Mazzarella, il presidente di Varesina corse cavalli Guido Borghi, il senatore Antonio Tommassini dell’associazione parlamentare Amici
dell’ippica e dell’equitazione, il presidente di Labronica corse cavalli Andrea Ghezzani, l’amministratore delegato di Ippoinvest Vanni Parenti.

“Vedo con piacere che anche la seconda giornata di audizioni ha tutte le premesse per dare un fruttuoso contributo alla rifondazione di queste settore. Gli ippodromi costituiscono
una grande risorsa per noi e le nostre città. L’importante apporto dei rappresentanti delle società di corse e scommesse dimostra anche che bisogna continuare a
credere in un settore che può offrire molte possibilità di sviluppo”.

Così il Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali Luca Zaia commenta l’audizione di oggi degli Stati Generali dell’Ippica.

Questa mattina sono intervenuti: il presidente di Snai Maurizio Ughi, il presidente di Sisal Giovanni Emilio Maggi, il presidente di Lottomatica Renato Ascoli, il presidente della
Società Modenese Vittorio Rossi, il presidente di Umas Elio Mattii, il direttore generale di Hippo group torinese Mauro Boccardo, il presidente di Agr. Marchigiana Ermanno Mori,
il presidente di Alfea Stefano Meli, il presidente di Follonica Corse cavalli Roberto Morziani, il presidente della società di gestione delle Capannelle Enzo Mei, il presidente
di Ippodromi Meridionali Pierluigi D’Angelo, il presidente di Merano Maia Bruno Mellarini, l’amministratore delegato della Trenno Francesco Ruffo della Scaletta, il
presidente de Le Padovanelle Franco Grassetto.