Fragranze, Aromi, Essenze: L’analisi dei bilanci 2011, 2012, 2013 – Intervista a Giandomenico De Franco

Fragranze, Aromi, Essenze: L’analisi dei bilanci 2011, 2012, 2013 – Intervista a Giandomenico De Franco

Intervista a Giandomenico De Franco – Amministratore Unico Competitive Data

Quante aziende avete analizzato?
Abbiamo analizzato i bilanci di 90 aziende di capitali raggruppabili nel macro settore “Fragranze, Aromi, Essenze” ad uso alimentare, dal 2010 al 2013. All’interno del campione rientrano anche filiali italiane di multinazionali estere, aziende ampiamente diversificate in altre produzioni per l’industria alimentare, quali miscele funzionali e/o commercializzazione di materie prime, e aziende diversificate nell’industria cosmetica.
Come si è evoluta la redditività del settore e i principali indicatori economici e finanziari?
Il rapporto EBITDA/vendite medio è passato, nell’ultimo biennio, dal 14,98% del 2012 all’ 11,39% del 2013, tuttavia il cluster composto dalle aziende che presentano una redditività superiore alla media (aziende Top Performer) subisce un calo inferiore, dal 22,00% del 2012 al 21,21% del 2013. Tra gli altri indicatori di redditività, sempre nel biennio 2012-2013, il ROA medio passa dal 12,40% al 10,95%, il ROE dal 19,16% al 12,81%, il ROS dal 11,20% all’8,86%, il ROI dal 21,41% al 18,96%. Peggiora leggermente il rapporto d’indebitamento medio di settore (Leverage) che passa dal 2,33% del 2012 al 2,47% del 2013; si differenzia il cluster delle aziende Top Performer che si muovono in controtendenza passando dal 2,27% del 2012 al 2,18% del 2013.  Il tempo medio di giacenza delle scorte è leggermente migliorato, passando dai 35 giorni di media del 2012 ai 31 giorni del 2013, ed è migliorata la capacità di riscossione dei crediti, che da 84 giorni di media è passata a 82 giorni. Tra gli indicatori di sviluppo vi è da registrare una crescita dell’ 1,9% dell’EBITDA medio settoriale nel 2013, dopo la flessione dell’8,8% subita nel 2012. Viceversa le aziende Top Performer, che nel 2012 avevano registrato una crescita dell’EBITDA dell’1,2%, subiscono una flessione del 4,4% nel 2013.
Quali aziende ottengono i risultati migliori?
Distillerie Italiane Aromatici Srl presenta il ROI più elevato, 29,92% nel 2013, in ulteriore incremento rispetto al 2012. Symrise Srl è l’azienda con il rapporto Ebitda/margin più elevato, pari al 42,74% nel 2013, confermando la prima posizione detenuta anche nel 2012, mentre è Cargill Srl a mantenere la leadership per l’indicatore Ebitda, con un valore di 25,3 Mn di euro nel 2013. L’Italiana Aromi Srl è tra le aziende più virtuose in termini d’indebitamento, e in particolare per l’indice “Rapporto d’Indebitamento a Breve Termine” occupa la prima posizione con un indice pari a 0,30. Nella gestione del magazzino International Flavors and Fragrances Srl, con 15 giorni di giacenza media, è l’azienda con la migliore performance.

Quale metodologia avete utilizzato?
La metodologia CSI (Competitive Sectorial Indicator) Competitive Data analizza i bilanci riclassificati delle principali aziende del settore; da queste viene estrapolato un sotto-campione di aziende con una specializzazione nel settore superiore al 50%, sempre attive nel periodo considerato, e con fatturato significativo, che aggregate vanno a formare il bilancio somma di settore. Dal bilancio somma estraiamo un ulteriore sotto-campione di aziende, con un rapporto Ebitda/vendite superiore alla media, che aggreghiamo nel bilancio somma aziende Top Perfomer, dopodiché si procede alla realizzazione dei ranking per 32 indicatori raggruppati nelle categorie: redditività, finanziari, gestione corrente, produttività, sviluppo, attraverso i quali le aziende possono confrontarsi rispetto ai: competitor, la media settoriale, e il cluster delle aziende top performer. E’ uno strumento utile per avere un benchmarking di riferimento con cui comparare i propri risultati aziendali con quelli medi di settore e dei principali competitor, ma anche per individuare aziende da acquisire, ed una base di partenza per realizzare analisi competitive più strutturate come il calcolo del potenziale di mercato, dimensionamento di canali di vendita, segmenti e nicchie di mercato, calcolo delle quote di mercato, previsioni a breve-medio-lungo termine.
Due parole su Competitive Data.
Siamo una società di ricerche e consulenza di marketing strategico, i nostri servizi supportano le aziende nei processi di analisi, valutazione, e scelta delle decisioni più efficaci e appropriate per crescere, attraverso ricerche quantitative, qualitative, analisi settoriali e competitive, costruzione di modelli previsionali ad hoc, costruzione di indicatori economici e finanziari.

Competitive Data Srl
Via Aurispa 7
20122 Milano
www.compedata.com
[email protected]

Leggi Anche
Scrivi un commento