Milano – Sono 1104 le aziende artigiane lombarde che hanno aderito nel 2007 ai bandi per la partecipazione a fiere nazionali ed estere, si tratta di azioni promosse da Regione ed
Unioncamere Lombardia, che hanno presentato alle Associazioni di categoria altri due bandi per il 2008, il ‘Bando Fiere’ e il ‘Bando Aggregazione’, due ulteriori concrete azioni di intervento
per la partecipazione delle imprese artigiane a manifestazioni fieristiche, per il superamento della frammentazione all’interno del comparto ed il conseguente miglioramento della presenza e
competitività nel contesto internazionale.

L’entità dei contributi e delle agevolazioni per i due bandi ammonterà complessivamente a 2.200.000 euro, al cui onere farà fronte Unioncamere congiuntamente alla Regione,
nell’ambito della sottoscrizione dell’accordo tra la Regione stessa (assessorato all’Artigianato e Servizi) e il Sistema camerale.
Un’intesa a largo raggio che si è tradotta in un quadro di collaborazione per l’individuazione di priorità ed interventi nel comparto artigiano lombardo, con particolare
attenzione alle micro e piccole imprese.

Il ‘Bando Fiere’ prevede la concessione di contributi per la partecipazione di imprese artigiane a manifestazioni fieristiche in Italia e all’estero, mentre il ‘Bando Aggregazione’, alla sua
prima edizione, si propone di stimolare l’aggregazione di imprese attraverso programmi finalizzati all’analisi della penetrazione in nuovi mercati o al consolidamento di mercati già
serviti.
«Si tratta di due iniziative – ha detto l’assessore all’Artigianato e Servizi, Domenico Zambetti – che esprimono la volontà da parte di Regione Lombardia di accompagnare le imprese
artigiane lungo ogni fase del loro sviluppo e di garantire una sempre maggior competitività, anche a livello internazionale, delle nostre eccellenze e della nostra tradizione. Sono certo
che i bandi, come per il passato, verranno accolti positivamente dal mondo dell’artigianato».

Sui siti www.artigianato.regione.lombardia.it e www.unioncamerelombardia.it sarà possibile scaricare e compilare la documentazione necessaria alla presentazione della domanda, nonché
verificare l’elenco dei soggetti beneficiari che avranno così diritto ai finanziamenti previsti dai due bandi.