Farinata di zucca di Sestri Ponente – Ricetta, consigli e un segreto…

Farinata di zucca di Sestri Ponente – Ricetta, consigli e un segreto…

Sebbene chi scrive viva a Sestri Ponente, una deliziosa delegazione di Genova, e sia cresciuta qui, non è facile parlare della farinata di zucca, una nostra specialità locale.
Si tratta sì di un piatto tipico del territorio ma non è facile recuperarne la vera ricetta,  poiché ne esistono molte versioni tramandate di generazione in generazione.
Sin da bambina ricordo le grandi teglie nelle gastronomie sotto casa o friggitorie con esposta la farinata di zucca, di un bell’arancione… tra tante teglie con torte di bietole, polpettoni,  frittelle… focaccia genovese…

Mia madre la cucinava spesso, ma solo di recente ho scoperto essere un prodotto tipico di Sestri Ponente… se vai in centro città o ti sposti nella zona a levante pochi sanno cosa sia o come si cucini, è facile confonderla con una semplice torta di zucca, ma gli ingredienti sono assai differenti.
In Liguria, come ben molti di voi sapranno, abbiamo la più famosa farinata di ceci, ma non è la stessa cosa.

La farinata di zucca si cuoce in forno, come la farinata di ceci, in una teglia bassa, o testo; per la sfoglia si usa farina di grano, acqua e olio extra vergine di oliva; per il ripieno si usa della zucca cruda scolata della sua acqua, parmigiano reggiano, maggiorana o origano a piacere.
Stesa la sfoglia e ricopertala del ripieno di zucca, si coprono i lati della teglia con la sfoglia rimanente, e si mette in forno a cuocere; il risultato è una deliziosa pietanza da noi usata come piatto unico, per cena di solito…
È leggera, vegetariana, sazia e soddisfa il palato. Garantito!

Alcuni usano aggiungere della panna al ripieno anche se risulta essere più pesante; al posto della tradizionale zucca gialla si può usare la zucca mantovana, un poco più pastosa e densa… provate!

Un segreto di casa? Usate l’acqua della zucca per preparare la sfoglia .

Ed eccovi la ricetta per quattro persone:

 Ingredienti:

200 gr di farina di grano tenero
4 cucchiai di olio extravergine di oliva
una zucca gialla costoletta di circa un chilo e mezzo
100 gr di Parmigiano o Grana Padano
origano o maggiorana
sale

Procedimento
Pulire la zucca da buccia e semi (meglio usare un pelapatate per non ferirsi), tagliarla a tocchi e lasciarla riposare per alcune ore perchè perda l’acqua che terrete da parte per la sfoglia.

Impastate la farina con acqua, sale, olio e l’acqua della zucca più ulteriore acqua.
Lasciare riposare almeno mezz’ora la sfoglia, che stenderete poi con un mattarello e userete per ricoprire il testo, procurando di lasciare uscire un po’ di  bordo per ricoprire solo ai lati la farinata.
Impastate la zucca grattugiata con il grana, altro olio a piacere, sale, origano o maggiorana e versarla nella sfoglia, ripiegare i bordi verso l’interno.
Cuocere in forno per 30 minuti a 200°

Elisa di Genova per
Newsfood.com

Related Posts
Comments ( 7 )
  1. Massimo
    21 ottobre 2014 at 3:43 pm

    ricetta errata !!! mancano ingredienti e ne sono stati aggiunti altri ! ho imparato a fare il farinotto in Sestri Ponente dove sono anche nato e cresciuto da Pino friggitoria di via Vado aperta da suo padre nel 1880 circa il quale portava a domicilio la farinata di ceci e zucca alla Contessa Rossi . Dal sig Pino mi è stata insegnata in modo diverso .

  2. Giuseppe Danielli
    22 ottobre 2014 at 10:56 pm

    Caro Massimo siamo ansiosi di ricevere la tua ricetta

  3. Gino Rossi
    29 ottobre 2014 at 4:32 pm

    Se critichi solo e non correggi la ricetta è inutile che tu scriva

  4. Carlo
    9 novembre 2014 at 11:23 pm

    Secondo me l’origine è pegliese e si è estesa a Voltri e Sestri… Volete assaggiarla? Ottima quella di Nesto a metà del lungomare (lato monte) piccolissimo negozio con insegna verde scuro.
    Buon appetito.

  5. Lidia
    17 novembre 2014 at 11:07 am

    Ciao io sono di Sestri,
    ha ragione Massimo, mancano degli ingredienti
    Manca la farina di mais quella per polenta (io metto il semolino perchè la polenta mi fa venire bruciore di stomaco). Poi molti mettono la prescinseua io non l’ho mai messa ma metto il latte.
    La maggiorana non va messa, non è mica una torta pasqualina!
    Al contrario va messo l’origano sia dentro che sopra mischiato al parmiggiano.
    Và spellata e grattugiata,io la macino nel tritacarne quindi messa a scolare in un colino anche tutta la notte.
    E’ di Sestri, in altri posti la chiamano torta di zucca e non ha niente a che vedere con la farinata di Zucca.
    Ciao

  6. teresa
    3 febbraio 2015 at 8:41 pm

    quella che hanno insegnato a me è molto simile a quella di Lidia, oltre al latte, grana (parecchio), origano e semola noi mettiamo anche un cucchiaio di zucchero.
    Ciao

  7. carla
    6 novembre 2015 at 11:49 am

    Sono anch’io d’accordo con Lidia. E confermo che è una ricetta che è diffusa solo tra Pra e Sestri. Ma in realtà è chiamata farinata di zucca (per lo meno a Pra e Pegli )

Leave a reply