Spumador presenta le 7 meraviglie del “Bevo Vero”: la collezione di cocktail a base di Spuma, create dal Gustosofo Michele Di Carlo

Spumador presenta le 7 meraviglie del “Bevo Vero”: la collezione di cocktail a base di Spuma, create dal Gustosofo Michele Di Carlo

Nella storica sede del Bar Zucca di piazza Duomo a Milano, Spumador – azienda produttrice delle “famose bibite Spumador” e leader italiana nella produzione e nell’imbottigliamento di soft-drink e
acque minerali di alta qualità – ha presentato l’evento Spuma Bar.

Da sempre legate ai VERI piacevoli momenti della tradizione che hanno accompagnato intere generazioni, le storiche bibite Spumador, avvalendosi della preziosa collaborazione di Michele Di Carlo,
Gustosofo e Barman, oggi presentano una “collezione” di sette cocktail a base di Spuma Nera e Bianca.

Ispirandosi ai grandi classici, questi nuovi cocktail seguono ricercati percorsi di qualità e gusto, che li rendono attuali e in linea con le nuove esigenze di un bere moderno, consapevole
e responsabile.

“BEVO VERO” è la nuova filosofia del “bere Spumador”, scelta da un target vero, che non si piega alle mode.

“La scelta di Spumador di riscoprire e valorizzare le sue bibite nasce dalla volontà dell’azienda di recuperare ed
enfatizzare quel mondo valoriale legato all’autenticità, alla tradizione, alle “cose vere” – dichiara Fiorenza de
Gennaro, Direttore Marketing Spumador – chi beve le bibite Spumador non solo sceglie un prodotto dal gusto speciale e unico, ma “riconosce” quei particolari valori di cui le stesse si fanno
“interpreti”: il piacere e la semplicità di stare insieme agli amici, la riscoperta dell’autenticità dei sentimenti veri.

Bere Spumador diventa, così, uno ‘stile di vita’ e non solo una moda imposta dalle tendenze del momento”.

Coerente con un andamento del mercato, sempre più incline alla riscoperta di “prodotti autentici”, Spumador lancia questo ambizioso progetto di valorizzazione del brand.

Al restyling del packaging del prodotto, volto a evidenziare l’immagine storica del brand, da sempre riconosciuto per l’originalità delle ricette create con ingredienti naturali, è
stato affiancato un ampliamento della gamma del formato in vetro, proponendo la bottiglia da 0,18 lt con tappo a corona anche per la Spuma Bianca, la Spuma Nera, il Ginger e l’Aranciata.

Durante l’evento Spuma Bar, il Gustosofo e Barman Michele Di Carlo ha illustrato il percorso seguito per giungere alla creazione e ideazione di questi nuovi cocktail dove profumi, colori e sapori
si fondono per dar vita a nuove proposte di drink in cui la Spuma Bianca e la Spuma Nera vengono abbinate e miscelate ai più prestigiosi e accreditati superalcolici che racchiudono al loro
interno anche un forte valore storico.

Spuma Bar è un aperitivo in “vecchio stile”, in cui riscoprire il piacere “vero” di stare insieme agli amici, bevendo dei cocktail “veri”, in una location storica, anch’essa del tutto
“vera”.

Infatti, a fare da cornice all’evento è stato lo storico Bar Zucca situato in Piazza Duomo a Milano, scelto perché
rispecchia perfettamente la storia e la filosofia che da sempre hanno contraddistinto le bibite Spumador.

Inaugurato nel 1867 in contemporanea con la Galleria Vittorio Emanuele, il “Bar Zucca” è un simbolo importante
per Milano, perché la sua storia è un po’, in sintesi, la storia della città. Ancora oggi il locale è considerato da
“tutti i milanesi e non” luogo di incontro e di grande fascino, dove si respira un’atmosfera che sa di cultura e di
storia.

La storia della Spumador affonda le sue radici nel 1888 quando Antonio Verga nella sede di Cermenate (Como) dà inizio alla produzione della famosa, frizzantissima e inconfondibile Gazzosa,
presentandola nella caratteristica
bottiglia chiusa da una pallina di vetro che meritò l’appellativo di “ul sciampagn de la balèta” (lo champagne
con la pallina).

Verga, noto per la sua laboriosità e creatività, lavorando nella sua sala essenze scopre e inizia a produrre la famosa “SPUMA TIPO 1938”, semplicemente nota ai più come “LA
SPUMA NERA”. Questa bibita, dissetante e aperitiva, diviene subito popolare grazie al suo particolare profilo aromatico, ottenuto dall’infusione di ben 17 differenti erbe officinali, processo
ancora oggi ripetuto nella sala essenze presente in Azienda per riprodurre l’originale ricetta.

La gamma delle bibite Spumador, presenti nei canali Horeca e GDO, comprende 13 referenze: dai gusti più classici come la Spuma Nera, la Spuma Bianca, la Menta, il Ginger, la Gazzosa e la
Cedrata ai più nuovi come Aranciata, Limonata, Pompelmo, Tonica, Cola, Chinotto e Sanguinella.

Da oggi con Spumador vivi le sensazione del “Bevo Vero”, e riscopri con i cocktail a base di Spuma un prodotto culto della storia italiana delle bibite!

Le ricette della collezione di cocktail a base di Spuma

Happy Spuma

18 cl Spuma Nera
4 cl Plymouth gin
1 spicchio di pesca
1 pezzo di melone
1 ciuffo di menta
buccia di cetriolo
mezza fetta d’arancia
mezza fetta di limone
2 ciliegine al maraschino
ghiaccio

Era la metà del 18esimo secolo quando a Londra si diffonde il consumo di una bevanda a base di gin, aromatizzato con una miscela di erbe. Allungata con bibite sodate tipo ginger ale,
limonata e acqua tonica, il successo crescente fa si che essa diventi famosa e alla moda fra i nobili ed i borghesi inglesi.

A essa si ispira l’Happy Spuma, cocktail che abbina la fruttuosità del gin Plymouth (l’unico al mondo con il marchio D.O.P.) con l’aromatica ricchezza delle erbe della SPUMA NERA.

Il drink che si ottiene è dissetante, corroborante, rinfrescante e fruttato. Grazie alla sua moderata gradazione
alcolica può essere consumato a tutte le ore. L’Happy Spuma si accosta ottimamente a uno spuntino veloce.

Spuma Julep

11 cl Spuma Nera
4 cl Myers’s Rum
1 spicchio di lime spremuto
1 spicchio di lime in superficie
1 ciuffo di menta
ghiaccio

Lo Spuma Julep affonda le sue radici in una delle più classiche categorie dei cocktail, quella dei Julep che prevede la miscela di un distillato con lime, menta e un po’ di zucchero, che
in questa rivisitazione utilizza la dolce aromaticità della Spuma Nera.

Il drink ha una personalità marcata dovuta alla particolarità del rhum scelto e ben si abbina a snack a base di verdure e formaggi.

Lady Cosmopolitan

2 cl Spuma Bianca
3 cl vodka Moskovskaja
2 cl Cointreau
3 cl succo di cranberry
succo di 1 lime
shakerato con ghiaccio

Il Lady Cosmopolitan è una rivisitazione più leggera e femminile del classico Cosmopolitan creato nel 1985 da John Caine, proprietario del “Café Mars” di San Francisco, che
lo mette nella sua lista dei cocktail.

Merito della sua popolarità va al barman “Toby Cecchini”, che nel 1987 lo adotta e lo inserisce in cima alla carta del suo bar: “The Odeon” di Tribeca (New York).

Ma è al Rainbow Bar, qualche anno più tardi, che il drink trova la sua consacrazione, diventando il preferito di
Louise Veronica Ciccone, più famosa come Madonna. La sua notorietà non passa inosservata ai creatori della serie televisiva “Sex and the city” che lo eleggono a “drink culto” della
serie stessa.

Il nuovo drink firmato Spumador ha una grande ricchezza aromatica. La SPUMA BIANCA aggiunge un piacevole tocco brioso che ne attutisce anche la carica alcolica. Eccellente come aperitivo, specie
se accompagnato da sushi o crostacei.

Spumino

12 cl Spuma Bianca
8 cl vino rosso
1 spicchio di pesca
1 fettina di melone a pezzi
mezza fetta d’arancia
mezza fetta di limone
ghiaccio

Erano gli anni ’50; la guerra era da poco passata. C’erano tante speranze e pochi soldi, ma un’irrefrenabile voglia
di stare insieme. Nei bar e nelle osterie di Milano una delle bevande più richieste era proprio lo Spumino. A quei tempi non c’erano mode da seguire e apparire a tutti i costi non era
importante, ciò che contava era la bontà e il prezzo equo di ciò che si beveva.

Nella preparazione attuale, la ricetta dello Spumino è stata solo arricchita grazie all’aggiunta di frutta e ghiaccio; reso, inoltre, più attraente usando, per la sua presentazione,
un bicchiere più consono.

L’abbinamento ideale è senza dubbio quello storico il panino con la mortadella o il salame.

Bellissima

5 cl Spuma Bianca
5 cl Prosecco
5 cl frullato di pesca
frullare con ghiaccio

Era il 1931 quando Giuseppe Cipriani aprì a Venezia l’Harry’s Bar con l’idea di farne un punto d’incontro di classe. Non pensava, sicuramente, che in breve sarebbe diventato meta di
“popolari turisti” giunti nella laguna da
tutto il mondo. A contribuire ad accrescere la fama di questo storico locale è stata di certo la prelibatezza di
alcuni piatti proposti e la magia dei cocktail preparati da Ruggero Caumo; il più famoso di tutti è sicuramente il
Bellini a cui il Bellissima di Spumador si ispira.

L’aggiunta di SPUMA BIANCA, alla ricetta originale, rende il cocktail molto fresco e profumato ma, al tempo stesso, poco alcolico e adatto per ogni momento della giornata.

Si consiglia l’abbinamento con tutti i tipi di snack, in particolare quelli a base di pesce mantecato.

Black Mule

15 cl Spuma Nera
4 cl Vodka Moskovskaja
succo di 1 lime
1 cl sciroppo di zucchero d canna

Questo cocktail affonda le sue radici in quello che certamente è il più antico modo di preparare un drink. Da
sempre, infatti, si è soliti allungare il distillato non invecchiato con una bibita sodata che ne smorzi l’alcolicità
e lo renda rinfrescante e corroborante.

Nel Black Mule la scelta è stata quella di mescolare Moskovskaja, la classica e storica vodka russa, con la nota
amaricante della SPUMA NERA che, fondendosi con il fresco acidulo del lime, creano un drink che si accompagna
piacevolmente ad appetizer caldi e freddi.

Spumizz

15 cl Spuma Bianca
4 cl Plymouth Gin
spremuta di 1 lime
1 cl Sciroppo di zucchero di canna

Già nei primi anni del XX secolo, nei Club britannici più esclusivi durante i pomeriggi estivi, i gentiluomini erano
soliti dissetarsi con un drink in cui si mescolava gin con spremuta di limone e soda. Tutti, almeno una volta nella
vita, hanno sentito parlare del Gin Fizz: re incontrastato dei drink dissetanti per tanti decenni.

Dalla sua rivisitazione prende vita lo Spumizz, dove l’utilizzo della SPUMA BIANCA arricchisce il gusto tipico del lime con altre note agrumate, che lo rendono ancor più accattivante,
fresco, deliziosamente acidulo e altamente
dissetante.

Lo Spumizz si presenta al palato come l’ideale accompagnamento di stuzzichini salati tartine e canapè a base di pesce.

PROFILO AZIENDALE

Fondata a Cermenate (Como) nel 1888, grazie all’intuizione imprenditoriale della famiglia Verga, Spumador è oggi
leader in Italia nella produzione e nell’imbottigliamento di soft-drink e acque minerali.

Noto in tutto il mondo per la Spuma Nera e la Spuma Bianca, il Gruppo affianca all’offerta delle acque minerali, tra le quali oltre a Valverde, spiccano S.Antonio, S.Carlo Spinone, Fonte
S.Andrea, anche il comparto delle bevande piatte e funzionali, destinate sia ai consumatori finali che al B2B, con un’offerta specializzata nelle attività di co-packing e di
imbottigliamento per marchi nazionali ed esteri.

Con i suoi 5 stabilimenti di Lomazzo-Caslino al Piano (CO), Sant’Andrea (PR), Spinone al Lago (BG), Quarona Sesia (VC) e Gussago (BS), le 22 linee di produzione e gli oltre 400 dipendenti,
Spumador è oggi al quarto posto in Italia per fatturato e volumi.

Leader anche nel campo dell’innovazione del packaging e delle tecnologie, Spumador ha recentemente consolidato la sua posizione di eccellenza nella produzione di bevande con la recente
inaugurazione di una nuova linea di imbottigliamento in asettico nella sede di Parma.

http://WWW.SPUMADOR.COM

Related Posts
Leave a reply